sabato 24 ottobre 2020

PORTO DI CHIOGGIA, NEI PRIMI NOVE MESI DELL'ANNO FLESSIONE DEL 33% PER I TRAFFICI DI PRODOTTI EDILI E METALLURGICI

Anche i dati diffusi per quanto riguarda il terzo trimestre segnalano che risptto all'anno precedente il porto di Chioggia ha visto ridotto di un terzo i propri traffici, ovvero 313mila tonnellate in meno dei primi nove mesi del 2019. Più contenuta la flessione dello scalo veneziano, con l'11% in meno. Il calo riguarda soprattutto prodotti edili, chimici liquidi e metallurgici; si salvano invece le merci chimiche allo stato solido, addirittura in crescita. Ma le chiamate restano 175 anziché le 263 precedenti.

venerdì 23 ottobre 2020

TG AZZURRA: PESCHERECCIO CHIOGGIOTTO URTA UNA BRICOLA SOMMERSA IN LAGUNA E IMBARCA ACQUA: TRATTO IN SALVO DA VIGILI DEL FUOCO E CAPITANERIA - EDIZIONE DI VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020

Nel numero odierno:

- peschereccio chioggiotto urta una brìcola sommersa in laguna e imbarca acqua: tratto in salvo nella serata di ieri → l'articolo continua su questo link;

- a 46 giorni dal naufragio avvenuto nel canale San Domenico, il peschereccio Adelinda non è ancora stato recuperato → l'articolo continua su questo link;

- il Comune intende allestire 20 postazioni per ricaricare le auto elettriche: aperta la "caccia" al partner privato → l'articolo continua su questo link;

- disservizi alla linea ferroviaria Chioggia - Rovigo, domani mattina Rifondazione manifesterà davanti alla stazione → l'articolo continua su questo link;

- i consultori dell'ULSS 3 Serenissima si fanno conoscere attraverso un videoclip che illustra tutte le loro attività → l'articolo continua su questo link;

- bomba-day domenica mattina a Mestre: treni per Venezia sospesi, possibile raggiungere la città d'acqua da S.Giuliano → l'articolo continua su questo link.

IL COMUNE INTENDE ALLESTIRE 20 POSTAZIONI PER LA RICARICA DELLE AUTO ELETTRICHE: APERTA LA "CACCIA" AL PARTNER PRIVATO

La giunta comunale, nella seduta odierna, ha approvato un avviso pubblico per reperire soggetti privati interessati alla fornitura, installazione e gestione di 20 colonnine di ricarica (numero massimo) per veicoli elettrici o ibridi plug-in sul suolo pubblico. L'amministrazione ha individuato le possibili collocazioni in piazza Natività a Valli, all'isola Saloni, in viale della Stazione, al parcheggio di Borgo San Giovanni, a quello dell'isola dell'Unione, in piazza Europa, al parcheggio pubblico di SST nei pressi della diga, in lungomare a Sottomarina, al parcheggio dell'ex Kursaal, in via Venier, in campo Cannoni, nel parcheggio dell'ospedale, nell'area commerciale di Brondolo, a Isolaverde e infine a Sant'Anna.
«Questa indagine di mercato risponde a due necessità – spiega l'assessore ai Trasporti e alle Società Partecipate, Daniele Stecco – ovvero diffondere la mobilità elettrica per ridurre l’inquinamento atmosferico, fornendo maggiori servizi ai cittadini e sfruttando le tecnologie innovative in ambito di mobilità sostenibile. Inoltre, rispondere a una richiesta delle aziende di prevedere nuove infrastrutture di ricarica per auto elettriche. Abbiamo individuato gli spazi in determinate aree di parcheggio (che metteremo a disposizione gratuitamente per un periodo di tempo di 10 anni) a fronte dell'installazione, gestione e manutenzione a carico del privato, quindi senza costi per il Comune».