giovedì 23 febbraio 2017

GPL : IL TAR RINVIA LA DECISIONE, SCENDONO IN CAMPO ANCHE LE IENE

Ancora niente di fatto al TAR di Venezia per il ricorso presentato dal Comitato per il Rilancio del Porto avverso al deposito gpl. Il giudice deciderà martedì o mercoledì prossimo, stamane ha acquisito le arringhe dell'avv.Carmelo Papa per conto del Comune e dell'avvocatura di Stato che perora la causa della legittimità dell'impianto. Ieri sera intanto è andata in onda una puntata delle Iene su Italia 1 che si è occupata del caso.
Alfredo Calascibetta

TG AZZURRA, EDIZIONE DEL 23 FEBBRAIO 2017 - ORE 12

Nell'edizione odierna: - ATTENTI ALLA TRUFFA DEL FALSO INCIDENTE - PIROMANI SCATENATI A SOTTOMARINA INCENDIATI NUMEROSI CASSONETTI DI VERITAS - SCATTA LA DENUNCIA ; - oggi alle 17 consiglio comunale: guerra tra grillini? SCELTO IL NUOVO DIRIGENTE URBANISTICA DEL COMUNE, ANCORA UN ESTERNO; - meteo Brollo: ennesima giornata uggiosa - COPPA ITALIA: LA CLODIENSE CHIOGGIA SOTTOMARINA CONTRO LA GEMONESE - Emanuele Scarpa spinto dalla sua Pellestrina verso il CHIEVO VERONA

IL PRIMARIO DELLA MEDICINA DI CHIOGGIA ANGELO BARIGA IN PENSIONE, MA CONTINUA CON L'OSPEDALE IN MANIERA VOLONTARISTICA

Dopo quarant’anni di attività nell’Ospedale di Chioggia il dottor Angelo Boscolo Bariga, direttore del Dipartimento medico e direttore dell’U.O.C. di Medicina, è andato in quiescenza. Ma il suo contributo alla buona sanità clodiense continua ancora da volontario. “Il dottor Bariga è una figura storica importante per la sanità clodiense – ha detto il direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – ha visto nascere l’Ospedale, lo ha visto trasformarsi negli anni e crescere, ed ha contribuito, con il suo spessore, la sua professionalità ed umanità, a garantire negli anni una buona “Medicina” a Chioggia. Lo ringraziamo per il suo contributo e per la sua scelta di continuare ancora a lavorare con noi e per la salute dei cittadini in maniera volontaristica”. Il dottor Bariga è entrato in Ospedale come studente di Medicina e Chirurgia nel 1973 e, con il prof. Casson come relatore ha fatto la tesi laureandosi in Medicina e Chirurgia, presso l’Università di Padova, nel 1975. Successivamente si è specializzato in Endocrinologia (1979) e in Diabetologia e Malattie del Ricambio (1984) sempre presso la facoltà patavina. Ha conseguito l’idoneità primariale sia in Medicina Interna che in Diabetologia alla fine degli anni Ottanta. Ha cominciato la sua carriera nell’Ospedale di Chioggia dove ha continuato a lavorare per ben quarant’anni. In particolare: tra il 1977 e il 1981 è stato assistente ospedaliero presso la Divisione di Medicina Generale; tra il 1981 e il 1987 è stato aiuto ospedaliero sempre presso la Medicina. Successivamente è stato aiuto corresponsabile ospedaliero di ruolo del Centro Antidiabetico aggregato alla Divisione di Medicina Generale con responsabilità del Modulo di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo. Nel 1990 è dirigente medico di I° livello con responsabilità del Servizio di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo: nel 1991 diventa dirigente di II° livello dell’Unità Operativa di Medicina Generale e, dal 2003 ad oggi, ha ricoperto il ruolo di direttore del Dipartimento di area Medica. Dal 1996 al 2000 è stato Presidente della Sezione Veneto - Trentino - Alto Adige della Associazione Medici Diabetologi (AMD). Dal 2000 al 2002 Presidente della Società Medico-Chirurgica Clodiense. Ha fondato con la collaborazione dell’associazione diabetici il Servizio di Diabetologia a Chioggia. Ha partecipato a numerosi congressi come relatore o moderatore. Il primario della Medicina di Chioggia Angelo Bariga in pensione. Ma continua a collaborare con l’Ospedale in maniera volontaristica