mercoledì 21 agosto 2019

RACCOLTA DIFFERENZIATA, MONITO DI VERITAS CONTRO IL CONFERIMENTO GENERICO NEI BIDONI DEL VERDE A CHIOGGIA

Veritas mette in guardia gli utenti del servizio di asporto del rifiuto verde a non gettare l'indifferenziato nei bidoni con coperchio beige. A distanza di venti giorni dall'introduzione a Chioggia dei 48 nuovi contenitori, avvenuta il 1° agosto scorso, essi traboccano di ogni materiale eccedente la stretta indicazione relativa ai rami potati dagli alberi e ai residui dello sfalcio dei prati.
«Non rispettare la differenziata - scrive Veritas - provoca rallentamenti nel servizio, perché obbliga gli operatori ad eliminare a mano tutto quello che non dovrebbe esserci, e un ovvio aumento dei costi, che appesantiscono l’intera filiera e che si ripercuotono nella bolletta di tutti i cittadini, anche di quelli che fanno bene la raccolta differenziata e utilizzano in maniera corretta i vari cassonetti stradali». Multe in vista per gli autori del conferimento improprio, una volta individuati.

martedì 20 agosto 2019

TG AZZURRA: LICENZA SOSPESA PER 10 GIORNI E PLATEATICO REVOCATO ALLA GELATERIA CARPE DIEM: NON HA MAI PAGATO LA COSAP, NÉ LA TARI DA CINQUE ANNI - EDIZIONE DI MARTEDÌ 20 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- camion con enorme rimorchio ha tagliato in due il corso del Popolo alle 12.30 e urtato il cantiere del Granaio → l'articolo continua su questo link;

- licenza sospesa per 10 giorni e plateatico revocato alla gelateria Carpe Diem: non pagava TARI e COSAP da anni → l'articolo continua su questo link;

- ripetitore di Conche in tilt: telefoni Tre e Wind fuori uso a Valli. Disagi anche alla linea Vodafone di Ca' Lino → l'articolo continua su questo link;

- sequestri in spiaggia: Polizia Locale e Guardia di Finanza sottraggono 8000 articoli ai venditori non autorizzati → l'articolo continua su questo link;

- il megatubo per lo smaltimento delle acque piovane latita da 6 anni, esposto di Marco Dolfin alla Corte dei Conti → l'articolo continua su questo link;

- trekking astronomico mercoledì sera al bosco Nordio, con guide per ascoltare l'avifauna e osservare le stelle → l'articolo continua su questo link.

lunedì 19 agosto 2019

TG AZZURRA: DISTURBA TURISTA DI COLORE A PUNTA CANNA: GIANNI SCARPA DENUNCIATO DAI CARABINIERI PER VIOLENZA PRIVATA AGGRAVATA - EDIZIONE DI LUNEDÌ 19 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- ragazza alla guida di una Punto uscita di strada la scorsa notte in Val da Rio, due persone fortunatamente illese → l'articolo continua su questo link;

- disturba turista di colore a Punta Canna, Gianni Scarpa denunciato dai carabinieri per violenza privata aggravata → l'articolo continua su questo link;

- bus urbani di Actv con pedane non funzionanti: odissea sotto il sole per un uomo in carrozzina e l'anziana madre → l'articolo continua su questo link;

- sequestri sulla spiaggia, la polizia locale supera quota 47mila. Multata un'acquirente di cocco sotto l'ombrellone → l'articolo continua su questo link;

- coppa Italia di serie D, l'Union Clodiense cede ai rigori nello scontro interno contro il Mestre dopo lo 0-0 al 90° → l'articolo continua su questo link;

- "Le ultime lezioni" di Giovanni Montanaro questa sera dalle ore 19.45 sul lettino dei bagni Lungomare a Sottomarina → l'articolo continua su questo link;

- "In viaggio con Rodari" chiude stasera dalle ore 21.15 il ciclo delle Favole raccontate sul ponte di Vigo a Chioggia → l'articolo continua su questo link.

RAGAZZA ALLA GUIDA DI UNA PUNTO ESCE DI STRADA NELLA NOTTE A VAL DA RIO: DUE PERSONE FORTUNATAMENTE ILLESE

Tragedia sfiorata, ma per fortuna niente di grave, la scorsa notte attorno alle ore 3.30 in via Maestri del Lavoro a Val da Rio, quando la Fiat Punto di colore bianco condotta da una 23enne è uscita di strada ed è finita nel fossato adiacente, che data la stagione conteneva poca acqua.
Per la giovane e il passeggero a bordo solo lievi traumi. L’auto è stata recuperata stamane dai vigili del fuoco di Chioggia, intervenuti con i sommozzatori e la gru in arrivo da Mestre; le operazioni hanno impiegato mezz’ora.
La ragazza ha perso il controllo del mezzo, probabilmente anche per l’alta velocità, mentre si trovava in rettilineo nei pressi della rotatoria dove ha sede l’A.S.Po. Non si tratta del primo incidente stradale che avviene nei paraggi, in una zona peraltro priva del guard rail.

domenica 18 agosto 2019

TG AZZURRA: LA POLIZIA LOCALE IN SPIAGGIA MULTA PESANTEMENTE DUE VENDITORI ITALIANI DI COCCO SENZA AUTORIZZAZIONE - EDIZIONE DI DOMENICA 18 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- in mille ieri sera alla Fluo Run, una marea colorata ha attraversato Chioggia e l'anello che circonda il Lusenzo → l'articolo continua su questo link;

- bollettino dei sequestri: ieri sette azioni per centinaia di articoli. Multati pesantemente due venditori di cocco → l'articolo continua su questo link;

- la Città Metropolitana sta mettendo a posto le scuole superiori di Chioggia, all'ITIS tolto l'amianto dal tetto → l'articolo continua su questo link;

- cratere sul selciato della vecchia Sottomarina fa ancora vittime nonostante l'asfalto, fratturato 48enne del luogo → l'articolo continua su questo link;

- oggi preliminare di coppa Italia tra Union Clodiense e Mestre, i tifosi locali entrano allo stadio da riva Lusenzo → l'articolo continua su questo link;

- entusiasmo ieri pomeriggio al mare dell'Astoria per l'esercitazione dei cani da salvataggio con Pegasus e Unionmare → l'articolo continua su questo link.

sabato 17 agosto 2019

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: I SALESIANI DELL'ORATORIO DON BOSCO DI CHIOGGIA CERCANO GIOVANI (MASCHI E FEMMINE) TRA 18 E 28 ANNI PER IL 2020

L'oratorio salesiano Don Bosco di Chioggia è alla ricerca di giovani ambosessi dai 18 ai 28 anni che nel 2020 intendano svolgere un anno di servizio civile universale. L'impegno è diretto ai servizi socioeducativi verso i minori, da attuare appunto all'oratorio di calle Chiereghin. Chi fosse propenso ad avanzare la propria candidatura può farlo all'ufficio servizio civile dei Salesiani del Triveneto in via dei Salesiani 15 a Mestre, anche attraverso raccomandata allo stesso indirizzo o posta certificata a serviziocivile@pec.federazionescs.org
In questa esperienza, molti fattori giocano a favore della flessibilità d'orario e con la certezza di una retribuzione per chi si impegna nel servizio, anche quale opportunità di crescita personale oltre che per il bene comune. Entro la fine di settembre, don Vanni all'oratorio salesiano di Chioggia è disponibile a fornire ulteriori informazioni.

LA CITTÀ METROPOLITANA STA METTENDO A POSTO LE SCUOLE SUPERIORI DI CHIOGGIA: ALL'ITIS VIENE TOLTO L'AMIANTO DAL TETTO

Le scuole superiori di Chioggia riapriranno a settembre con un nuovo look e migliorate funzionalità. Approfittando della pausa estiva, la Città Metropolitana di Venezia -che dalla ex Provincia ha ereditato l'incombenza della manutenzione dell'edilizia scolastica- ha provveduto o sta provvedendo a sistemare diversi plessi in tutta l'area: all'istituto tecnico Righi di Borgo San Giovanni sono stati realizzati nuovi laboratori di cucina ed è stato bonificato il tetto dall'amianto.
Al liceo Veronese gli studenti troveranno i serramenti cambiati, 12 aule ridipinte e il ripristino della linea di scarico delle acque meteoriche nel percorso esterno principale, mentre i professionisti sono all'opera per avviare l'installazione dei nuovi dispositivi antincendio; inoltre sono stati verificati i solai e i pavimenti proprio per ottenere il certificato di prevenzione degli incendi, e così pure all'ITIS.
Per quanto riguarda il Cestari, verranno impiegati i fondi del Ministero dell'Istruzione, pari a quasi 600mila euro, anche per effettuare le prove di carico e la verifica dei solai a rottura. Infine sono in corso interventi ad hoc per ottenere il certificato di idoneità ai pubblici spettacoli destinati al palazzo dello sport di Borgo San Giovanni.

PRONTO SOCCORSO PRESO D'ASSALTO, I MEDICI SUGGERISCONO AI PAZIENTI DI SERVIRSI ANCHE DEGLI AMBULATORI MEDICI LUNGO LA SPIAGGIA

Anche nella giornata di ieri, dopo la full immersion di ferragosto, lavoro intensivo per i medici e il personale del Pronto Soccorso all'ospedale di Chioggia. In totale sono stati visitati ben 146 pazienti. Il primario Andrea Tiozzo invita gli utenti, in specie i turisti balneari, a usufruire anche degli ambulatori medici e dei centri infermieristici attivati lungo il litorale (in zona Astoria, Ascot, Granso Stanco e Smeraldo a Isolaverde) grazie al progetto Vacanze Sicure.

GLI ISPETTORI DI SMALL LUXURY HOTELS OF THE WORLD PREMIANO LA GIOVANE CHIOGGIOTTA GIULIA TURCATO PER IL SUO SERVIZIO AI “REALI” DI VENEZIA

Un riconoscimento d’eccellenza è stato conferito a Giulia Turcato, giovane chioggiotta in servizio all’hotel Ai Reali di Venezia, resort 4 stelle tra Rialto e San Marco. Giulia è stata insignita della benemerenza lo scorso 10 agosto dall’associazione Small Luxury Hotels of the World, per «l’eccezionale contributo a presentare un servizio di qualità, come rilevato durante la visita in incognito dell’ispettore di SLH».
Il duro lavoro di Giulia – si legge nell’attestato - «riflette i valori del brand e lo aiuta nella missione di sviluppare standard di qualità a livello mondiale». Giulia Turcato peraltro si sta perfezionando anche nella conoscenza professionale del vino, praticando la UK Sommelier Association.

venerdì 16 agosto 2019

TG AZZURRA: STRETTA SUI CONTROLLI, SCOPERTO IERI A SAN FELICE UN GARAGE RICOLMO DI MERCE DEPOSITATA DAI VENDITORI IRREGOLARI SULLA SPIAGGIA - EDIZIONE DI VENERDÌ 16 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- stretta sui controlli, scoperto ieri a San Felice un garage ricolmo di merce depositata dai venditori irregolari → l'articolo continua su questo link;

- ferragosto al Pronto Soccorso, a Ca' Roman padovano scivola dalla diga e si frattura: soccorso dall'idroambulanza → l'articolo continua su questo link;

- principio d'incendio nella notte a imbarcazione sul canal Lombardo, messa poi in sicurezza dai vigili del fuoco → l'articolo continua su questo link;

- due incidenti ieri pomeriggio lungo la Romea a Brondolo e Mira, necessario l'intervento dell'elisoccorso del 118 → l'articolo continua su questo link;

- presto a Chioggia i risciò turistici a pedalata assistita, in arrivo regolamento comunale e bando per le imprese → l'articolo continua su questo link.

PRINCIPIO D'INCENDIO NELLA NOTTE A IMBARCAZIONE SUL CANAL LOMBARDO, MESSA IN SICUREZZA DAI VIGILI DEL FUOCO

Nottata impegnativa per i vigili del fuoco di Chioggia, in seguito al repentino ma forte maltempo che si è abbattuto sulla città. Attorno alle 3 del mattino, a punta Poli, una barca da pesca aveva rotto gli ormeggi e si è reso necessario il loro intervento per metterla in sicurezza. Poco dopo i vigili del fuoco, allertati da un passante che in moto ha raggiunto la caserma per avvertirli, hanno salvato un barchino da pesca ormeggiato nel canal Lombardo interno -non distante dal ponte ciclopedonale dei Saloni- da distruzione certa, in quanto era in corso un principio d'incendio.
Dal natante stava uscendo fumo, presumibilmente per un corto circuito della batteria forse innescato dalla notevole quantità di acqua piovana caduta in pochi minuti. Le conseguenze avrebbero potuto essere deleterie, dal momento che molte imbarcazioni sono ormeggiate l’una a fianco dell’altra, e alcune hanno palesemente a bordo numerose taniche di benzina ben visibili.

DUE INCIDENTI IERI LUNGO LA ROMEA, NECESSARIO L'INTERVENTO DELL'ELISOCCORSO DEL 118 PER TRASPORTARE I FRATTURATI

Ore di passione lungo le strade del territorio, e segnatamente la Romea. Ieri attorno alle 19.45 uno scontro frontale tra due motociclette ha coinvolto quattro persone residenti nel Padovano (due di esse a Cittadella): l’impatto è avvenuto in zona Brondolo, nei pressi del parco commerciale Clodì. In loco sono intervenute due ambulanze del 118 con l‘elisoccorso, che hanno trasportato tre feriti all’ospedale di Chioggia -due ricoverati con fratture, l’altro in osservazione al Pronto Soccorso- e un terzo all’ospedale di Mestre con fratture a una gamba. La circolazione stradale è rimasta bloccata per oltre un’ora prima di tornare alla normalità.
Anche a Gambarare di Mira, verso le ore 17 di ieri, c’era stato un altro incidente piuttosto serio con l’intervento dell’elicottero del 118, mentre stamane l’ennesimo tamponamento fra tre auto all’incrocio tra l’Arzeron e la Romea si è risolto in breve tempo per quanto riguarda il traffico. L’afflusso di turisti dell’entroterra al mare di Sottomarina comunque continua copioso, e in mattinata vengono segnalate diverse code da Codevigo e Santa Margherita almeno fino a Valli e al ponte translagunare.

FERRAGOSTO DI FUOCO AL PRONTO SOCCORSO, A CA' ROMAN UN PADOVANO CADE DALLA DIGA E SI FRATTURA: SOCCORSO DALL'IDROAMBULANZA

Intensa attività nel pomeriggio di ieri per il Pronto Soccorso dell’ospedale di Chioggia. Ben quattro volte le ambulanze sono uscite e rientrate a sirene spiegate per trasportare feriti in diverse situazioni di malessere più o meno gravi, compreso un codice rosso: la più seria riguarda un turista padovano che attorno alle ore 16 è caduto dalla diga di Ca’ Roman, riportando diverse fratture. L’uomo è stato soccorso dall’idroambulanza chioggiotta e trasportato al nosocomio locale dove è stato stabilizzato, prima di essere trasferito all’ospedale all’Angelo di Mestre data la gravità delle fratture.

PRESTO A CHIOGGIA I RISCIÒ TURISTICI A PEDALATA ASSISTITA: IN ARRIVO IL REGOLAMENTO COMUNALE E IL BANDO PER LE IMPRESE

A Chioggia arrivano i risciò turistici. Come in decine di altre città italiane, nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato la delibera per la definizione del bando volto a individuare soggetti idonei a svolgere il servizio con mezzi elettrici a pedalata assistita, con la possibilità di poter trasportare due o tre persone. «Queste carrozze moderne a tre ruote - commenta il sindaco Alessandro Ferro - sono una risposta perfetta non solo per muoversi in centro lungo i percorsi preferiti dai visitatori, ma anche per valorizzare il territorio e i suoi monumenti, migliorare e diversificare l’offerta turistica e incentivare la mobilità alternativa e sostenibile».
A seguito dell'approvazione del regolamento, che avverrà a breve da parte del consiglio comunale, verrà indetto un bando per il rilascio dell'autorizzazione, dedicato ai titolari di impresa artigiana iscritti all’albo, siano essi persone fisiche o giuridiche: il servizio con velocipedi comprenderà in totale 25 unità, numero modificabile dopo i primi tre anni sulla base dell’effettiva domanda e offerta. I risciò dovranno essere dotati di carrozzeria e copertura gialla o bianca, con lo stemma comunale e la dicitura "Città di Chioggia”. Il servizio di trasporto ricreativo non sostituirà né integrerà i bus di linea, ed è autorizzato per il centro storico di Chioggia, per Sottomarina, Borgo San Giovanni e Brondolo.
È fatto esplicito divieto di percorrere o attraversare la strada Romea. Allo scopo di garantire la professionalità degli operatori e la sicurezza nello svolgimento del servizio, chi sarà chiamato ad accompagnare i turisti spingendo sui pedali dovrà avere un’età di almeno 21 anni, il possesso della patente di guida in corso di validità oltre che una specifica certificazione medica attestante l’idoneità a svolgere attività di particolare ed elevato impegno cardiovascolare.

giovedì 15 agosto 2019

TG AZZURRA: NON PAGA L’ACQUA CENTRALIZZATA E INONDA UN CONDOMINIO ATER A CA’ BIANCA, CON MINACCE, CONTUSIONI E GRAFFI A UNA GIOVANE MADRE - EDIZIONE DI GIOVEDÌ 15 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- i fuochi artificiali disegnano cuori nel cielo sopra il Lusenzo, gradimento generalizzato ieri sera dalle due rive → l'articolo continua su questo link;

- non paga l'acqua centralizzata e inonda un condominio ATER a Ca' Bianca, con graffi e contusioni a una giovane madre → l'articolo continua su questo link;

- Montanariello: «Vietare parcheggio di bici e moto davanti chiese e monumenti, riservare alcuni stalli blu nel Corso» → l'articolo continua su questo link;

- sabato sera Fluo Run Festival dall'isola dell'Unione, con corsa "luminosa" di 6 km attraverso Chioggia e Sottomarina → l'articolo continua su questo link.

mercoledì 14 agosto 2019

TG AZZURRA: COLPO DI SCENA DEL T.A.R., IL CAYO BLANCO RIAPRE GIÀ OGGI ALLE SERATE DANCE - EDIZIONE DI MERCOLEDÌ 14 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- la polizia locale smantella i banchetti dei venditori non autorizzati sul litorale nord di Sottomarina → l'articolo continua su questo link;

- colpo di scena del T.A.R., il Cayo Blanco di Sottomarina può riaprire già questa sera agli eventi dance → l'articolo continua su questo link;

- esposto di Dolfin (Lega) ai carabinieri: «Il ponte sulla Fossetta è pericoloso? Vietate la navigazione» → l'articolo continua su questo link;

- stasera torna dopo un anno d'assenza lo spettacolo pirotecnico dall'isola dell'Unione sopra il Lusenzo → l'articolo continua su questo link.

COLPO DI SCENA DEL T.A.R., IL CAYO BLANCO RIAPRE GIÀ OGGI ALLE SERATE DANCE

Colpo di scena al Cayo Blanco. Solo ieri mattina la sentenza del TAR del Veneto era stata avversa al ricorso che lo stabilimento sul litorale di Sottomarina aveva presentato contro l'ordinanza di sospensione degli eventi per 15 giorni da parte della Questura di Venezia; ma in serata un consulto tra gli avvocati Di Blasi e Cazzagon ha deciso di presentare un secondo ricorso d’urgenza per la revoca del decreto monocratico e l’adozione di una misura cautelare urgente.

Stamane il TAR ha considerato che «le nuove allegazioni documentano la grave entità della perdita economica», compresa «l’irreparabilità dei costi già sostenuti» per gli eventi in programma fino al 22 agosto, e ha valutato che «il provvedimento di sospensione ha già avuto esecuzione per circa la metà della sua durata, nonché la recente dissociazione della gestione dall’operato degli addetti alla sicurezza dipendenti da altra impresa ridimensiona i rischi per l’ordine pubblico connessi all’esercizio», decidendo perciò di revocare il decreto di rigetto emesso solo 24 ore prima. La giustizia amministrativa ha quindi accolto l’istanza dei legali del Cayo Blanco per sospendere l’ordinanza del Questore fino all’11 settembre prossimo, quando comunque verrà discussa la trattazione cautelare originaria.

Spariti i sigilli apposti l’8 agosto scorso da carabinieri e polizia, alle telecamere di Chioggia Azzurra il titolare Fabio Damian -trafelato per organizzare la riapertura di oggi (inizio ore 18) con la festa Freak!- manifesta tutta la sua soddisfazione e sollievo: «Un’immensa gioia, siamo commossi e ringraziamo tutti coloro che ci hanno sostenuto in questi giorni. Il magistrato ha visto tutte le carte e ci ha riabilitato: ora siamo concentrati per la riapertura con l’evento di oggi.
Il calendario inizialmente previsto è mantenuto per i prossimi giorni e lo gestiremo al meglio come sempre. Continueremo a difenderci in giudizio, il Cayo Blanco non è stato né sarà mai uno stabilimento razzista». Il cartellone delle iniziative prosegue domani con Besame, sabato con l’Alter Ego e la dj giapponese Hito, domenica con Jay Santos e lunedì con la festa in piscina Right Out Without (ospite della serata Thorn), sempre a partire dalle ore 18.

martedì 13 agosto 2019

TG AZZURRA: CONSEGNE POSTALI A RILENTO, LE BOLLETTE ARRIVANO ANCHE DOPO UN MESE: PIOGGIA DI PROTESTE IN TUTTA LA CITTÀ - EDIZIONE DI MARTEDÌ 13 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- turismo a Sottomarina, arrancano le presenze di luglio. Bene il centro di Chioggia, boom di Pellestrina e Ca' Roman → l'articolo continua su questo link;

- consegne postali a rilento, le bollette arrivano anche dopo un mese dalla scadenza: pioggia di proteste in città → l'articolo continua su questo link;

- Cayo Blanco, il titolare Fabio Damian presenta il ricorso al TAR del Veneto contro la sospensione di bar ed eventi → l'articolo continua su questo link;

- da oggi a domenica la festa di San Rocco a Ca' Bianca con stand gastronomico, musica da ballo e funzioni religiose → l'articolo continua su questo link;

- i colori di Holi aprono oggi una settimana di feste al Sand Beach: weekend col revival, domenica arriva Bobo Vieri → l'articolo continua su questo link;

- Union Clodiense - Tamai alla prima giornata di campionato in serie D, il 1° settembre. Domani amichevole col Dolo → l'articolo continua su questo link.

TURISMO A SOTTOMARINA, ARRANCANO LE PRESENZE DI LUGLIO PER IL MALTEMPO. BENE IL CENTRO STORICO DI CHIOGGIA, BOOM A PELLESTRINA E CA' ROMAN

A due giorni da ferragosto, cominciano a trapelare i primi dati relativi all'andamento della stagione turistica a Chioggia e Sottomarina. E le cifre fornite dal Gruppo Turismo, coerenti al resto del litorale veneto, segnano un arrancamento delle presenze nei mesi scorsi, complice il maltempo che ha del tutto bypassato il mese di maggio e segnato anche non pochi weekend di luglio: al 31 dello scorso mese viene registrata una flessione dell'8% rispetto alla stagione scorsa in hotel, che diventa -5% nei campeggi. Di conseguenza sono calate anche le prenotazioni agli stabilimenti balneari. La festività di Pentecoste, caduta in giugno e celebrata soprattutto in Germania e Austria, ha consentito di limitare le perdite di fatturato nel periodo: sono infatti i tedeschi a confermare più di tutti la propria preferenza a Chioggia e Sottomarina, seguiti dagli olandesi. Si sono affacciati i russi, mentre è piacevole anche il ritorno più corposo dei turisti provenienti dalle metropoli del nord-ovest, come Milano e Torino: spesso figli e nipoti di chioggiotti là emigrati per lavoro.
Il 2019 ha visto anche il boom delle spiagge di Pellestrina e Ca' Roman, scelte da tanti giovani e anche famiglie per la loro vicinanza alla natura, al contesto peculiare della laguna di Venezia e il minimale isolamento. Anche il centro storico di Chioggia, in forte crescita, fa scattare il fenomeno del pieno negli esercizi di enogastronomia lungo tutto l'anno in corso: buoni gli esiti delle presenze, da parte di un target vocato soprattutto all'accoglienza dei bed and breakfast e delle locazioni ricettive di qualità. Chioggia viene scelta come base d'appoggio per escursioni alle città d'arte di Venezia e Padova oltre che nel Delta del Po, ma appunto ideale dal punto di vista del consumo di pesce fresco e ortaggi a km zero.
Sono tuttavia buone le prospettive per il fine stagione, confidando in previsioni meteo positive per la seconda metà di agosto e per la prima metà di settembre, con possibilità di vacanze last minute che dipenderanno dalla promozione verso l'estero. Purtroppo ha giocato la sua parte anche il colpo di scure inferto agli eventi annullati (come lo Street Food Festival) o ridimensionati, quali il Carnevale estivo, oltre alla recente sospensione delle serate dance al Cayo Blanco e ai prossimi effetti di quella parziale ai Caraibi sul lungomare: con il rischio già concreto che altri locali riducano gli appuntamenti per i più giovani e nottambuli.
Per ovviare alle difficoltà della stagione in corso, il consorzio di promozione turistica Con Chioggia Si ha aderito nei mesi scorsi al progetto Venice Sands, unione tra località balneari che coinvolge le spiagge del Veneto orientale, ovvero Bibione, Caorle, Jesolo ed Eraclea Mare. Ora anche Sottomarina e Isolaverde entrano in questo circuito internazionale tra consorzi di promozione turistica, in partnership con ATVO Trasporti, allo scopo di essere parte di fiere e progetti comuni assieme a enti e istituzioni con unica immagine e indirizzo compatto. «Il consorzio - racconta la presidente - sta organizzando la propria partecipazione alle fiere di settore nel prossimo inverno, da Stoccarda a Parigi, da Monaco a Bruxelles, da Vienna a Norimberga e fino a Mosca». Fondamentale sarà amche tarare la promozione mirata a far comparire Sottomarina nei programmi televisivi nazionali, sia per gli eventi che quale ambientazione balneare di servizi generali, oltre che allegare il calendario delle iniziative come opuscolo ai magazine dei quotidiani più venduti.

domenica 11 agosto 2019

TG AZZURRA: UNA SIGNORA CHIOGGIOTTA SI RICONOSCE IN UNA FOTO INGIALLITA SU FACEBOOK E RITROVA L’AMICA DI CAORLE DOPO 56 ANNI SENZA SUE NOTIZIE - EDIZIONE DI DOMENICA 11 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- una signora chioggiotta si riconosce in una foto ingiallita su facebook e ritrova dopo 56 anni l'amica di Caorle → l'articolo continua su questo link;

- Cayo Blanco, il titolare telefona al ragazzo escluso perché nero: «Mi scuso, ma non ho dato io quell'indicazione» → l'articolo continua su questo link;

- Cavarzere, furto con scasso ieri a Boscochiaro ai danni dell'abitazione del consigliere comunale Emanuele Pasquali → l'articolo continua su questo link;

- l'Union Clodiense batte per 3-1 il San Donà in amichevole con i goal dei difensori e la classe di Matteo Perrotti → l'articolo continua su questo link;

- eventi musicali in piazza Italia a Sottomarina da domani sera a mercoledì: cambiano i percorsi degli autobus Actv → l'articolo continua su questo link.

UNA SIGNORA CHIOGGIOTTA SI RICONOSCE IN UNA FOTO INGIALLITA SU FACEBOOK E RITROVA L’AMICA DI CAORLE DOPO 56 ANNI SENZA SUE NOTIZIE

Due giorni fa, venerdì 9 agosto, Chioggia Azzurra ha ricevuto la richiesta di una signora di Caorle, Maria Rosa Padoan, per la pubblicazione online di una vecchia foto ingiallita, datata 1962 o 1963 e scattata allora ai casoni di caccia di Falconera, nella laguna nord, decantati anche nei romanzi di Hemingway. Quella foto ritrae due coppie coi loro bambini: secondo Maria Rosa, la famiglia che appare sulla destra proveniva da Chioggia, e appunto era sua intenzione risalire ai componenti, pur senza ricordare i loro nomi.

In breve tempo, il tam tam delle condivisioni via Facebook ha consentito di rintracciare la signora con gli occhiali, che allora aveva 26 anni e che oggi porta splendidamente i propri 82: si chiama Adriana Penzo, vive ancora a Sottomarina ed è stata messa a conoscenza della cosa da una figlia che utilizza correntemente la Rete, e che nell'immagine d'epoca ha riconosciuto la madre, il padre e un fratello. «Emozionante, non me l'aspettavo - dice Adriana alle telecamere di Chioggia Azzurra - perché non li sentivo da allora. Erano come una seconda famiglia per me, li andavo a trovare ogni anno quando ero giovane. Poi ci aiamo persi di vista, è passato talmente tanto tempo che la bambina che si vede in foto oggi ha 75 anni».
Adriana racconta di non aver dormito stanotte per l'emozione: dopo aver contattato Chioggia Azzurra per confermare di essere lei la persona che Maria Rosa Padoan stava cercando, le due donne sono state messe in contatto e si sono telefonate, manifestando l'intenzione di ritrovarsi assieme a Caorle.

EVENTI MUSICALI NEI PROSSIMI GIORNI IN PIAZZA ITALIA A SOTTOMARINA: CAMBIA IL TRACCIATO DEGLI AUTOBUS URBANI DI SERA

Da domani sera il boulevard di via Veneto e piazza Italia a Sottomarina saranno lo scenario di tre serate musicali in avvicinamento a ferragosto. Si inizia lunedì dalle ore 21.30 con il concerto dei divertenti Rumatera, poi martedì la festa dance per i dieci anni dell'organizzazione Mascalzoni Marini, infine mercoledì 14 l'evento Big Band Company coi deejay della radio veneta, le stelle dei talent show e delle classifiche. Per consentire lo svolgersi delle manifestazioni, viene a essere modificato il tracciato degli autobus di linea urbana Actv: dalle ore 19 alle 24 la linea 1 una volta giunta in viale Padova girerà per viale Umbria, via San Marco e via Roma. La linea 2 sarà sospesa, la 3 dal lungomare attraverserà viale Umbria e viale Padova per raggiungere il capolinea provvisorio in piazza Europa; la 6 partirà e arriverà in quest'ultimo, mentre la 7 una volta giunta in lungomare transiterà per viale Umbria e viale Padova. Infine la circolare 21 partirà e arriverà in piazza Europa. Intanto oggi e a ferragosto (giovedì 15) la linea 1 non transita per il Momolo e la 7 devia dal lungomare verso viale Umbria e viale Padova.

sabato 10 agosto 2019

VORAGINE PERICOLOSA IN MARE DAVANTI ALLA TORRETTA 15, UNA 60ENNE RISCHIA DI ANNEGARE: TRATTA IN SALVO DAI BAGNINI E DAL 118

Ancora pericolo in mare, davanti alla spiaggia di Sottomarina, per un avvallamento sul fondale sabbioso in prossimità della torretta 15. Oggi una turista di circa 60 anni, che era al bagno con due bambini piccoli, si è improvvisamente mancare il terreno sotto i piedi e ha rischiato di annegare: ma il pronto intervento dei bagnini di salvataggio e dei sanitari del 118 l'hanno tratta fuori pericolo, trasportandola in osservazione al Pronto Soccorso di Chioggia. La fossa in mare è segnalata come pericolo nelle vicinanze, e già il 7 luglio scorso era stato l'imprenditore Giandomenico Gamba a salvare dalla stessa voragine una turista anziana che è incappata in una buca profonda ancorché nelle vicinanze della battigia, una volta scesa da un pedalò assieme ad altre tre turiste.

TG AZZURRA: CAYO BLANCO: LA SOSPENSIONE È UNA QUESTIONE DI ORDINE PUBBLICO E NON DI RAZZISMO - EDIZIONE DI SABATO 10 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- bici sottratta a un ragazzino in via San Marco a Sottomarina, le telecamere incastrano due minorenni: parte una denuncia → l'articolo continua su questo link;

- lite condominiale per il pagamento dell'acqua, trentenne minaccia con una mazza di legno la vicina di casa a Ca' Bianca → l'articolo continua su questo link;

- il caso Cayo Blanco divampa nelle tv e nei media nazionali: ma la sospensione è per ordine pubblico, non per razzismo → l'articolo continua su questo link;

- degrado inarrestabile per la piattaforma sul Lusenzo, nuove assi divelte. Dolfin al Comune: chiudetela o ripristinatela → l'articolo continua su questo link;

- rumori assordanti in piena estate dai cantieri edilizi di via Venier a Sottomarina, esasperati i residenti e i turisti → l'articolo continua su questo link;

- questa sera ai piedi del ponte Scarpa "Senti da che pulpito", comicità dialettale con la compagnia di Pippo Zaccaria → l'articolo continua su questo link;

- stasera in lungomare lo spettacolo acrobatico equestre di Erick Horse Show: dalle ore 19 si possono provare i cavalli → l'articolo continua su questo link.

IL DISTRIBUTORE AMICO 14 INAUGURA LUNGO LA STRADA ROMEA IL NUOVO SERBATOIO ECOLOGICO A METANO LIQUIDO

Grande festa ieri mattina al distributore Amico 14, subito dopo il ponte sul Brenta in direzione Ravenna. Il titolare Osvaldo Fortin è orgoglioso di presentare alla clientela il nuovo serbatoio a metano liquido, che rispetto a quello in stato gassoso è più efficiente e meno inquinante: il taglio del nastro e un rinfresco al bar dell'impianto hanno salutato i primi clienti a servirsi della novità tecnologica. Guardano al futuro le parole di Osvaldo Fortin: «Spero che l’intenzione venga compresa da chi già ci segue e dai nuovi utenti che incontreremo lungo la strada Romea».

venerdì 9 agosto 2019

TG AZZURRA: PARLA IL TITOLARE DEL CAYO BLANCO: “NON SIAMO RAZZISTI, FA PIÙ MALE QUEST’ACCUSA INFONDATA CHE IL DANNO ECONOMICO” - EDIZIONE DI VENERDÌ 9 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- Mazzaro (SST): «Da settembre il bando per assegnare i posti barca e costruire gli ormeggi nel Perotolo» → l'articolo continua su questo link;

- il titolare del Cayo Blanco: «Non siamo razzisti, fa più male quest'accusa infondata che il danno economico» → l'articolo continua su questo link;

- ISPRA, spiagge e Comune uniti nel diffondere buone pratiche per ridurre i rifiuti plastici nel mare Adriatico → l'articolo continua su questo link;

- questa sera dalle 21.30 telescopi ed esperti al parcheggio di Idrofollie per osservare le stelle cadenti → l'articolo continua su questo link;

- formati i gironi del campionato di serie D, l'Union Clodiense rimane nel "C" veneto-friulano a 20 squadre → l'articolo continua su questo link;

- "La pesca in laguna" in mostra al centro Candiani di Mestre, con reti e barche dell'Ottocento chioggiotto → l'articolo continua su questo link.

RIDURRE I RIFIUTI PLASTICI NEL MARE ADRIATICO: LE SPIAGGE, ISPRA E IL COMUNE DI CHIOGGIA UNITI NEL DIFFONDERE BUONE PRATICHE

Il 2019 appare essere l'anno mondiale della sensibilità verso i rifiuti plastici nell'ambiente, e segnatamente in mare. In questo quadro, stamane nella sala dei Lampadari del Municipio di Chioggia è stato presentato il progetto Marine Litter Repair, che coinvolge a livello europeo le località costiere dell'Adriatico italiano e croato: erano presenti Francesca Ronchi, ricercatrice dell'ISPRA, e gli assessori Daniele Stecco e Isabella Penzo.
L'iniziativa è rivolta ai cittadini vacanzieri, invitati a seguire sei buone pratiche durante la loro villeggiatura: non lasciare rifiuti sopra un cestino già pieno, non gettare mozziconi in spiaggia o nei tombini, portare sempre una borraccia con sé, usare borse riutilizzabili per fare la spesa, scegliere prodotti con pochi imballaggi ed eliminare le cannucce dai drink.

la playlist video degli interventi:


Nel progetto sono coinvolti anche i concessionari balneari -era presente Fabrizio Boscolo di GEBIS- e i consorzi di promozione turistica, con Silvia Vianello di ConChioggiaSi e Francesca Pinelli dei Lidi di Chioggia. Oltre a questa campagna, ISPRA continuerà a coinvolgere anche i pescatori della marineria locale che già fattivamente contribuiscono al recupero della plastica in mare: solo nell'ultimo anno sono state 14 le tonnellate di rifiuti raccolti dai pescatori.

giovedì 8 agosto 2019

TG AZZURRA: IL QUESTORE CHIUDE PER 15 GIORNI IL CAYO BLANCO: NÉ BAR, NÉ FESTE DANCE AL CULMINE DELLA STAGIONE ESTIVA - EDIZIONE DI GIOVEDÌ 8 AGOSTO 2019

Nel numero odierno:

- esercitazione di coordinamento stamane per emergenza sanitaria all'esterno del Forte San Felice → l'articolo continua su questo link;

- il Questore chiude per 15 giorni il Cayo Blanco: né bar né feste dance al culmine della stagione → l'articolo continua su questo link;

- fino a dicembre restringimenti notturni di carreggiata sul ponte translagunare Chioggia-Valli → l'articolo continua su questo link;

- teatro per l'infanzia, stasera "Thioro" al chiostro del Museo civico in campo Marconi a Chioggia → l'articolo continua su questo link;

- Adria, la Lega presenta al consiglio 150 firme per non chiudere passaggio a livello di Valliera → l'articolo continua su questo link.

FINALMENTE REALIZZATO IL PARCHEGGIO DEL COMPARTO 8/C1 IN VIA NICOLÒ ZENO A SOTTOMARINA, CONTIENE 145 AUTO

Sono conclusi i lavori del parcheggio a raso dell’area all’interno del comparto 8/C1 di via Nicolò Zeno a Sottomarina, iniziati a gennaio di quest'anno. Da domani potranno trovare posto 145 auto; mentre per l'area verde in prossimità dell'asilo nido -per cui si prevede la piantumazione di una decina di alberi, una siepe e alcuni arbusti- si dovrà attendere dopo la stagione estiva. I lavori, del costo di 450mila euro, hanno compreso: il livellamento dell'area, originariamente più bassa rispetto al piano stradale; la realizzazione e pavimentazione del parcheggio; il completamento dei marciapiedi e il sistema interrato di dispersione delle acque meteoriche, realizzato con gabbie in polipropilene ad alta resistenza meccanica.
Sempre per convogliare le piogge, l’area verde di sud-ovest prevederà un leggero avvallamento per la raccolta e assorbimento da parte del terreno. Questa area di invaso verrà ricoperta da uno strato di terra vegetale e sarà utilizzata come giardino pubblico attrezzato con piazzole, arredi di servizio ed impianto irriguo. «Finalmente il quartiere può usufruire di un'area adeguata e consona al contesto cittadino, senza le buche e gli avvallamenti causati dalla movimentazione dei camion dei cantieri», commenta l'assessora ai Lavori Pubblici Alessandra Penzo. «Da domani sarà aperto il parcheggio a servizio delle strutture residenziali e in autunno potremo consegnare alla città anche l'area verde adiacente».

La realizzazione del parcheggio segna la fine della lunghissima vertenza che ha visto protagonisti i residenti, i quali avevano pagato anche le opere di urbanizzazione al momento dell'acquisto dell'alloggio nel 1992. Nel 2015 il Comune aveva acquisito le fideiussioni per realizzare in proprio i necessari spazi comuni, togliendoli al degrado e al fango, ma fino ad ora non erano stati messi a bilancio i fondi per il verde. I lavori sono costati 330mila euro.

ESERCITAZIONE DI COORDINAMENTO PER L'EMERGENZA SANITARIA QUESTA MATTINA ALL'ESTERNO DEL FORTE DI SAN FELICE

Questa mattina poco dopo le ore 9 stupore all’esterno del forte di San Felice, dal lato del mare, per un intervento di salvataggio di una persona compiuto addirittura con l’arrivo di un elicottero. Non si trattava di un reale ferito, in quanto l’intervento faceva parte di un’esercitazione congiunta tra la Guardia Costiera di Chioggia e i sanitari del 118 dell’ULSS 3 Serenissima, mobilitati dal Pronto Soccorso locale e dalle centrali operative di Mestre e Treviso, che ha messo in dotazione l'elicottero. L'operazione è stata possibile anche grazie alla presenza del farista Diego Nordio, che per conto della Marina Militare ha reso possibile l'accesso all'interno del Forte.

L’obiettivo, nell'ambito del progetto Vacanze Sicure, era monitorare i tempi dalla telefonata di emergenza fino all’arrivo dei soccorsi, constatando eventuali difficoltà e prevenendo le contromisure nel coordinamento tra enti differenti. La macchina dell’organizzazione ha sorpreso chi era in zona e non solo, dal momento che ben pochi operatori erano stati avvertiti che si trattava di un’esercitazione in corso.
Così si è svolta l'azione: alle ore 9 circa la centrale operativa del 118 è stata allertata da un passante, che assiste alla scena (il presunto infortunio di una coppia) indicando di trovarsi sulla diga vicino al faro del Forte San Felice. La centrale operativa attiva quindi sia la sala operativa della Guardia Costiera, numero blu di emergenza 1530, sia il personale 118 del Pronto Soccorso di Chioggia, codificando due feriti con codice giallo e verde. La sala operativa della Guardia Costiera acquisisce tutte le informazioni utili per la gestione del soccorso, inviando in loco un mezzo nautico dipendente.
La centrale operativa 118 attiva il soccorso con ambulanza, infermiere ed autista. La Guardia Costiera, giunta con il mezzo nautico dipendente, informa la sala operativa 1530 dell’impossibilità di poter recuperare l’infortunato dal lato del mare a causa della mancanza di un potenziale ormeggio, dovuto alla presenza di massi. La sala operativa contatta nuovamente il 118 informando dell’impossibilità di recuperare via mare l’infortunato; quest'ultima attiva HMES di Treviso (presente il medico) dotato di elisoccorso con verricello.
Il tempo di arrivo è stato stimato in circa 15 minuti: pertanto gli infortunati vengono recuperati con elisoccorso, comunicando all’ambulanza di recarsi dentro il Forte San Felice dove è localizzato uno spazio di atterraggio. La sala operativa 1530 invia in zona un ulteriore mezzo nautico per interdire ai natanti il tratto di laguna e le bocche di porto adiacenti la zona di recupero dei traumatizzati. Entrambi i feriti prima vengono stabilizzati e poi imbragati.
Il codice verde (il meno grave) viene trasportato con l’elicottero all’interno del Forte San Felice, dove si trova l’ambulanza: da lì viene trasportato dalla Guardia Costiera al pontile del Pronto Soccorso con l’infermiere. Il codice giallo, invece, viene trasportato direttamente dall’elisoccorso in Pronto Soccorso, mentre il personale sanitario dell’elicottero gestirà il codice giallo trasportandolo direttamente al Pronto Soccorso (arrivo ore 10.15). Presenti all’iniziativa il direttore medico dell’ospedale di Chioggia, Tiziano Martello, e il primario del Pronto Soccorso di Chioggia, Andrea Tiozzo. Le persone che si sono prestate come figuranti sono due infermieri e un conducente di ambulanza.