mercoledì 19 giugno 2019

PRESTO LA FERMATA DEGLI AUTOBUS TRA STRADA MARGHERITA E LA ROMEA A CA' LINO SARÀ MESSA IN SICUREZZA DALL'ANAS: AL VIA STAMANE I RILIEVI

Tra i vari disagi alla circolazione lungo la Romea, e segnatamente verso Isolaverde dal ponte sul Brenta, una buona notizia soprattutto per i mesi a venire. Questa mattina i tecnici di ANAS hanno predisposto i primi rilievi per la messa in sicurezza della fermata degli autobus di linea urbana Actv e degli scuolabus in corrispondenza al bivio con strada Margherita verso l’abitato di Ca’ Lino: attraverso una rientranza sulla strada, la fermata sarà dotata di pensilina e barriera metallica. Per arrivare a questo risultato, che gli abitanti della frazione chiedono da tempo, sarà necessario ricoprire con tombini una parte del fossato retrostante.

martedì 18 giugno 2019

TG AZZURRA: LA POLIZIA FA IRRUZIONE IN UN BAR DI SOTTOMARINA E FERMA UN 37ENNE IN POSSESSO DI DROGA: DETENZIONE O SPACCIO? - EDIZIONE DI MARTEDÌ 18 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- spiegamento interforze all'isola dell'Unione, esagitato e agente di polizia locale al pronto soccorso → l'articolo continua su questo link;

- l'assessore Daniele Stecco stamane era in riunione di giunta: rientra il suo proposito di dimettersi? → l'articolo continua su questo link;

- la polizia irrompe in un bar di Sottomarina e ferma 37enne in possesso di droga: detenzione o spaccio? → l'articolo continua su questo link;

- nella notte tra mercoledì e giovedì la prima visita guidata al mercato ittico all'ingrosso di Chioggia → l'articolo continua su questo link;

- nuova legge regionale urbanistica Veneto 2050, se ne parlerà domani pomeriggio a un convegno della Lega → l'articolo continua su questo link.

lunedì 17 giugno 2019

TG AZZURRA: GIALLO ATTORNO ALLE DIMISSIONI DELL'ASSESSORE STECCO: IL SINDACO SMENTISCE, SI TENTA DI RICUCIRE - EDIZIONE DI LUNEDÌ 17 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- la nave fluviale River Countess, speronata a Venezia dalla MSC Opera, in viaggio per Trieste: addio laguna? → l'articolo continua su questo link;

- l'assessore Daniele Stecco sta per dimettersi? Il sindaco smentisce, in corso tentativi di riavvicinamento → l'articolo continua su questo link;

- alberi in via S.Marco e zone limitrofe: dopo la caduta del pino marittimo altri rami entrano quasi in casa → l'articolo continua su questo link;

- salvi i pesci rossi superstiti al laghetto nel parco di viale Umbria a Sottomarina, stamattina le pulizie → l'articolo continua su questo link;

- al via la Festa del pesce azzurro all'isola dell'Unione, per 14 giorni stand gastronomico, liscio e musica → l'articolo continua su questo link.

SALVI I PESCI ROSSI AL PARCO IN VIALE UMBRIA A SOTTOMARINA, STAMANE LE PULIZIE

Lo scorso sabato Chioggia Azzurra aveva denunciato la situazione del parco pubblico in viale Umbria a Sottomarina, nel cui laghetto si era registrata una moria di pesci rossi dovuta al ristagno di acqua, diventata ormai marrone. Questa mattina i lavoratori socialmente utili in forza al Comune di Chioggia hanno provveduto al ricambio d'acqua, salvando così i cinque pesci rossi ancora presenti. La speranza è che stavolta non trascorra molto altro tempo prima delle prossime pulizie.

sabato 15 giugno 2019

TERMINATO IL CONCORSO PER L'ASSUNZIONE STAGIONALE DI SEI NUOVI AGENTI DI POLIZIA LOCALE A CHIOGGIA

Sei nuovi agenti stagionali di polizia locale stanno per essere assunti dal Comune di Chioggia per far fronte alle esigenze di organico nel contrasto al commercio illegale lungo l'arenile di Sottomarina. Si è infatti appena conclusa la procedura concorsuale per la loro scelta, a tempo determinato, grazie a un progetto finanziato interamente dal Ministero dell'Interno con 42mila euro.
Dall'inizio della stagione turistica ammontano già a 3000 gli articoli sequestrati dalla polizia locale nell'attività di repressione del fenomeno in spiaggia; sanzioni amministrative sono state elevate per oltre 80mila euro. Nel 2018 i sequestri operati sulla battigia avevano raggiunto la quota record di 20mila articoli, e secondo il dirigente Michele Tiozzo «è ragionevole ritenere che i numeri di un anno fa possano essere agevolmente superati». Il controllo degli agenti sarà mirato non solo al sequestro della merce ma anche a "pizzicare" gli acquirenti, che rischiano sanzioni previste dal regolamento comunale con buona pace dei presunti "affari" che si pensa di fare comprando oggetti di dubbia provenienza, privi di certificazioni di qualità, fatti con materiali spesso pericolosi e chiaramente venduti in spregio di qualsiasi norma fiscale.

TG AZZURRA: DARSENA SAN FELICE, NUBI ALL'ORIZZONTE IN COMUNE: LA CORTE DEI CONTI AVREBBE ESTESO AI DIRIGENTI LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO - EDIZIONE DI SABATO 15 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- processo per direttissima a Marco Colelli, ma il giudice lo rimanda di nuovo ai domiciliari a Ca' Bianca → l'articolo continua su questo link;

- darsena San Felice, la Corte dei Conti avrebbe esteso ai dirigenti comunali la richiesta di risarcimento → l'articolo continua su questo link;

- strada sconnessa e sampietrini "volanti", ieri due incidenti e una frattura nelle piazze di Sottomarina → l'articolo continua su questo link;

- boxe in piazza Europa, stasera il "Leone di Chioggia" con 12 incontri tra dilettanti e due super ospiti → l'articolo continua su questo link;

- le tele dell'"ultimo vedutista" chioggiotto Ernani de Ambrosi esposte al Museo civico fino al 23 giugno → l'articolo continua su questo link.

venerdì 14 giugno 2019

AFFIDO FAMILIARE E VICINANZA SOLIDALE, CONTINUA A PIENO REGIME L'ATTIVITÀ DEL CASF NEL TERRITORIO DI CHIOGGIA

Il servizio CASF (Centro per l’affido e la solidarietà familiare) dei Comuni di Chioggia, Cona eCavarzere, attraverso la sua équipe multiprofessionale sostiene nel territorio le famiglie con bambini che vivono momenti di solitudine e fragilità. Il CASF, attivato dal settore Servizi Sociali del Comune di Chioggia nella sede di palazzo Morosini e affidato cooperativa sociale L’Approdo, promuove progetti di affido familiare e di vicinanza solidale: in entrambi i casi le “famiglie aiutano famiglie” in difficoltà nell’accudire i propri figli. I due percorsi prevedono una formazione per i volontari che si rendono disponibili. Un esempio di vicinanza solidale: in questi mesi il CASF, tramite alcuni volontari dedicati, ha accompagnato una donna nell'ultimo periodo di gravidanza, fino alla nascita della bambina (avvenuta ai primi di giugno) e sta garantendo la vicinanza alla neomamma anche nel delicato periodo post parto. Inoltre le associazioni del territorio che raccolgono e ridistribuiscono vestitini e beni primari per bambini si sono attivate portando alla sede del CASF tutto il corredino necessario, che è stato già consegnato alla donna. L'affido familiare consiste nell’inserimento del minore in una famiglia diversa da quella di origine, che ad essa tuttavia non si sostituisce ma si affianca, costituendo così una misura provvisoria.
Nei progetti di vicinanza solidale, i bambini vivono con le loro mamme e papà, ma hanno intorno una rete solidale fatta di volontari, che previene il dover ricorrere all’affido familiare e quindi all’allontanamento da casa: il CASF attiva e coordina questa rete. «Sono particolarmente soddisfatto dell'operato del servizio CASF – commenta l'assessore alle Politiche Sociali Luciano Frizziero – e invito a tutti coloro volessero aderire ai progetti di affido familiare e di vicinanza solidale a contattare i Servizi Sociali del Comune, che forniranno tutte le informazioni necessarie anche per la formazione. Accompagnare, anche temporaneamente, le famiglie in difficoltà è un grande gesto, impegnativo, ma allo stesso tempo arricchisce tutte le persone coinvolte». Chi volesse contribuire a questi progetti ed essere inserito, previa formazione, nella banca dati delle famiglie disponibili a offrire presenza e tempo a chi vive situazioni di disagio e solitudine può contattare l'ufficio a palazzo Morosini in corso del Popolo 1327, al numero 041 5534093, dal lunedì al venerdì con orario 9-13, o via email all'indirizzo casf@chioggia.org

TG AZZURRA: COLELLI SORPRESO DAI CARABINIERI AL BAR, DOVEVA RIMANERE AI DOMICILIARI. RESIDENTI DELLE CASE ATER DI CA' BIANCA TERRORIZZATI - EDIZIONE DI VENERDÌ 14 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- grandi navi, il ministro Toninelli stamane in sopralluogo aereo sulla laguna, il porto, Marghera e Chioggia → l'articolo continua su questo link;

- Colelli sorpreso al bar, doveva stare ai domiciliari. Terrorizzati i residenti delle case ATER a Ca' Bianca → l'articolo continua su questo link;

- truffa OK Auto, arrestati due imprenditori ubicati a Jesolo: riciclavano in Croazia i soldi degli acquirenti → l'articolo continua su questo link;

- Cavarzere, inaugurato il centro comunale antiviolenza al distretto di via Sauro. Apre di mercoledì e venerdì → l'articolo continua su questo link;

- al via oggi la 29^ edizione del Palio della Marciliana, domenica le balestre in campo del Duomo e su Rai Tre → l'articolo continua su questo link;

- oggi dalle ore 18 Massimo Cacciari alla chiesa di Santa Caterina sarà ospite della rassegna Chioggia Incontra → l'articolo continua su questo link.

giovedì 13 giugno 2019

SCONTRO FRA DUE SCOOTER A SOTTOMARINA, UN RAGAZZO RICOVERATO IN PROGNOSI RISERVATA

Attorno alle ore 13.30 di oggi è avvenuto uno scontro fra due ciclomotori a Sottomarina, al bivio tra via Barbarigo e via Niobe. Tre i ragazzi coinvolti, uno dei quali è ricoverato all'ospedale in prognosi riservata. Entrambi i mezzi sono stati sequestrati. Eventuali ulteriori aggiornamenti in seguito.

TG AZZURRA: SOCOGAS CHIEDE UN MILIONE DI RISARCIMENTO DANNI AL COMUNE PER LO STOP IMPOSTO AL DEPOSITO DI GPL NEL 2017. E ADESSO? - EDIZIONE DI GIOVEDÌ 13 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- i pescatori ritrovano in mare il corpo di Fabio Perini a 5 miglia da Pellestrina e lo scortano a casa in corteo → l'articolo continua su questo link;

- Socogas chiede un milione di risarcimento danni al Comune per lo stop al deposito di gpl due anni fa. E adesso? → l'articolo continua su questo link;

- l'energumeno Marco Colelli incredibilmente ottiene gli arresti domiciliari, panico nelle case ATER di Ca' Bianca → l'articolo continua su questo link;

- lo sbandato di Sottomarina ha molestato ragazzini anche a Rosolina Mare: accerchiato e consegnato ai carabinieri → l'articolo continua su questo link;

- divieto di svolta per Isolaverde, le aziende allarmate: i camion non possono girare per Ca'Lino né lungo l'Adige → l'articolo continua su questo link;

- escursioni ed emozioni in laguna, domani sera al via con la passeggiata alla scoperta della vecchia Sottomarina → l'articolo continua su questo link.

I PESCATORI DI CHIOGGIA RITROVANO IN MARE IL CORPO DI FABIO PERINI A 5 MIGLIA DA PELLESTRINA E LO SCORTANO A CASA IN CORTEO

Sono stati gli uomini del motopeschereccio Aurora, partiti attorno alle 6 assieme agli altri della marineria clodiense, a rinvenire alle ore 9 di questa mattina il corpo di Fabio Perini, che giaceva a 5 miglia da Pellestrina. Il 34enne, già studente all’istituto nautico Cini e poi impegnato al lavoro nel mare, era a bordo dell'imbarcazione Laura Doria, quando nella notte tra martedì e mercoledì -per cause ancora da accertare- è caduto in acqua non distante dal luogo del ritrovamento, senza più riemergere.
Le spoglie di Fabio sono state subito assicurate al personale della Capitaneria di Porto per i rilievi, e prima delle 11 le barche che hanno partecipato alle ricerche -oltre una decina- sono tornate assieme a Chioggia attraverso le bocche di porto fra la diga di Sottomarina e quella di Ca’ Roman, in un mesto e sonoro corteo acqueo per scortare Fabio, custodito da un motoscafo della Guardia Costiera.

Agli equipaggi che con abnegazione hanno rinunciato a una giornata di lavoro per cercare e poi trovare ciò che resta di un ragazzo sfortunato va l’encomio e il ringraziamento di tutta la città. Rimangono ancora oscure le dinamiche, se la disgrazia sia stata frutto di un malore o di una mossa sbagliata a poppa durante le operazioni di discesa dei ramponi. La pubblico ministero Federica Baccaglini ha disposto l'autopsia.
A riva tra i pescatori più esperti molti invocano l’adozione di misure di sicurezza a bordo più stringenti ed efficaci rispetto a quelle già comunque previste, come ad esempio un braccialetto o un orologio impermeabile dotato di gps per favorire la geolocalizzazione anche una volta in acqua.

mercoledì 12 giugno 2019

TG AZZURRA: PESCATORE CHIOGGIOTTO DI 34 ANNI DISPERSO IN MARE NELLA NOTTE A 3 MIGLIA DA CA' ROMAN - EDIZIONE DI MERCOLEDÌ 12 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- emendato il regolamento per il bilancio partecipativo, i progetti potranno arrivare anche dalle associazioni → l'articolo continua su questo link;

- pescatore chioggiotto di 34 anni disperso in mare nella notte a 3 miglia da Ca' Roman, continuano le ricerche → l'articolo continua su questo link;

- «con la candeggina mi rovini i pantaloni», e la aggredisce spruzzando spray al peperoncino in riva Vena sud → l'articolo continua su questo link;

- l'"incendio" della Torre durante la Marciliana è salvo grazie ai vigili del fuoco, garantiscono illuminazione → l'articolo continua su questo link;

- Baldin (M5S): «Ok navi da crociera compatibili a Chioggia, rimuovere il deposito di gpl». Toninelli in città? → l'articolo continua su questo link;

- prevenire e curare il melanoma, incontro oggi (ore 18) alla sala conferenze del Museo con l'oncologo Rastrelli → l'articolo continua su questo link.

martedì 11 giugno 2019

TG AZZURRA: UNO SBANDATO SI AGGIRA A SOTTOMARINA VECCHIA, AVREBBE MOLESTATO ALCUNI BAMBINI TRA LA SPIAGGIA E I MURAZZI - EDIZIONE DI MARTEDÌ 11 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- oggi ricorre la solennità dei Santi patroni di Chioggia, alle ore 18 la processione in corso con Felice e Fortunato → l'articolo continua su questo link;

- uno sbandato si aggira da giorni a Sottomarina vecchia, avrebbe molestato alcuni bambini tra i Murazzi e la spiaggia → l'articolo continua su questo link;

- i promotori di un'altra ruota panoramica chiedono che essa sia installata in città, ma il Comune ancora non risponde → l'articolo continua su questo link;

- la donna in topless è una studentessa americana, in città con gruppo di ricercatori delle proprietà mediche del pesce → l'articolo continua su questo link;

- edicole sul lungomare, riapre alla vendita dei giornali quella davanti i bagni Clodia. Ne restano chiuse altre cinque → l'articolo continua su questo link;

- questa sera la prima seduta del nuovo consiglio comunale di Cona, il sindaco Alessandro Aggio nomina quattro assessori → l'articolo continua su questo link.

LA RAGAZZA FERMATA IN TOPLESS È UNA STUDENTESSA AMERICANA, IN CITTÀ CON UN GRUPPO DI RICERCATORI DELLE PROPRIETÀ MEDICHE DEL PESCE ADRIATICO

Emergono nuovi dettagli riguardo l’episodio che sabato sera ha visto protagonista una giovane in topless tra Sottomarina e Chioggia, fermata alle soglie di corso del Popolo prima di dare spettacolo in piazza. La ragazza faceva parte di un gruppo di studenti americani dell’Università dell’Arizona, che negli scorsi giorni ha fatto visita alla città per studiare le proprietà del pesce adriatico nella cura dei tumori.
Il nucleo di ricercatori, circa 40 persone accompagnate da un docente, ha visitato gli stabilimenti ittici e i mercati, ed è stato ricevuto in sala consiliare da sindaco e assessori. Tra essi appunto vi era questa giovane disinvolta, la quale davanti agli agenti di polizia che le hanno riconsegnato il passaporto ha ammesso di aver fatto una stupidaggine superficiale. La comitiva è ripartita tra ieri e oggi.

EDICOLE SUL LUNGOMARE, RIAPRE ALLA VENDITA DEI GIORNALI QUELLA ANTISTANTE I BAGNI CLODIA

Sospiro di sollievo per i vacanzieri nel centro di Sottomarina. Risaliva allo scorso aprile la conferma che quasi tutte le edicole stagionali sul lungomare non avrebbero riaperto per l'imminente estate, a fronte di costi moltiplicati e della crisi delle vendite per la carta stampata: sarebbe stato così difficile per i turisti e i bagnanti locali munirsi di un quotidiano, di un settimanale o di un mensile se non rifornendosi alle edicole stanziali all'interno, o a quella nei pressi del Park hotel che garantiva la riapertura.

Tra i chioschi che venivano dati per chiusi, anche quello antistante i bagni Clodia, il quale avrebbe dovuto trasformarsi in bazar di articoli da spiaggia: ma a seguito di un accordo finalmente intercorso tra il gerente e il distributore dei quotidiani, che dallo scorso gennaio ha rilevato il monopolio, accanto alle creme solari e ai giocattoli l'edicola torna a vendere anche i giornali. Resta comunque preoccupante il fenomeno che ha portato cinque esercenti a rinunciare all'attività.

SI CONCLUDE IL PROGETTO "CHIOGGIA RIPARTE DAL LAVORO": COMUNE E SST PRONTI A REPLICARLO NEI PROSSIMI MESI CON I FONDI DELLA REGIONE

Si avvia alla conclusione la seconda edizione di “Chioggia riparte dal lavoro”, il progetto di pubblica utilità e cittadinanza attiva finanziato dalla Regione Veneto e messo in campo dal settore Servizi Sociali del Comune di Chioggia, in collaborazione con la società partecipata SST, con l'obiettivo di realizzare interventi multiprofessionali orientati a rendere effettiva l’inclusione sociale attiva dei destinatari, favorendo l’occupabilità di soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro e contrastando la disoccupazione di lunga durata attraverso l'impiego temporaneo in lavori di pubblica utilità.
Dallo scorso 3 dicembre, sei lavoratori sono stati occupati per venti ore a settimana in attività di vigilanza (2 al mercato ittico e 4 per l'apertura/chiusura e vigilanza del palazzo municipale e dei giardini pubblici di viale Umbria, piazzale Europa, viale Mediterraneo, via Zeno nord, via Zeno sud e isola dell'Unione); 6 in attività di dipintura, riordino dei magazzini, pulizia del verde indesiderato lungo i marciapiedi, 3 invece gli addetti amministrativi impiegati al museo civico. «Entro il 17 giugno presenteremo in Regione il nuovo progetto di reinserimento al lavoro», annuncia l'assessore alle Politiche Sociali Luciano Frizziero. «Ho sempre sostenuto - continua l'amministratore di SST Emanuele Mazzaro - che SST è e deve essere il braccio operativo dell’amministrazione comunale in ogni settore, ancor più in quello sociale. Per noi, che forniamo servizi alla cittadinanza, è stata un’opportunità che non ci siamo fatti sfuggire.
Per questo abbiamo già pubblicato la manifestazione d’interesse all’individuazione di un partner operativo, nell’auspicio che il progetto venga approvato dalla Regione anche per quest’anno». Conclude l'assessore: «Credo che questo progetto di pubblica utilità sia una delle offerte sociali e lavorative più apprezzate dai cittadini che si trovano da tempo senza lavoro e senza ammortizzatori sociali. Ritengo che l’emergenza lavoro a Chioggia sia ancora una forte: il mio impegno è individuare anche altri percorsi di reinserimento lavorativo e di inclusione sociale, che accrescano l’autostima delle persone coinvolte e permetta loro di acquisire nuove conoscenze lavorative e di relazione. La formazione professionale per coloro che hanno perso lavoro o che si trovano da molti anni ai margini dell'occupazione è la soluzione più concreta».

lunedì 10 giugno 2019

TG AZZURRA: AMIANTO NELLA DISCARICA DI VAL DA RIO? OTTO NUOVI CAMPIONI SMENTIREBBERO I CAROTAGGI PRECEDENTI - EDIZIONE DI LUNEDÌ 10 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- iniziano i lavori sul ponte che attraversa il Brenta. Comune e albergatori chiedono che siano spostati → l'articolo continua su questo link;

- c'è amianto dentro la discarica di Val da Rio? Otto nuovi campioni smentirebbero i carotaggi precedenti → l'articolo continua su questo link;

- niente "incendio" della Torre di Sant'Andrea alla Marciliana, manca la luce. A rischio le visite serali → l'articolo continua su questo link;

- in topless da Sottomarina a Chioggia, turista straniera dà spettacolo: fermata all'angolo della piazza → l'articolo continua su questo link;

- favole sul ponte di Vigo, al via stasera con le "Principesse" raccontate dall'attrice Anna de Franceschi → l'articolo continua su questo link.

AL VIA OGGI I LAVORI DI ANAS SUL PONTE CHE ATTRAVERSA IL BRENTA, MA COMUNE E ALBERGATORI CHIEDONO SIANO SPOSTATI NELLO SPAZIO O NEL TEMPO

Iniziano oggi dalle ore 17 i lavori di ANAS al ponte che attraversa il Brenta, lungo la strada Romea tra i km 84.916 e 85.125. Le opere prevedono il restringimento della carreggiata in entrambe le corsie, e per questa notte (dalle ore 21 fino alle 6.30 di domattina) verrà istituito il senso unico alternato per installare le barriere che proibiranno lo svincolo a sinistra, in direzione Ravenna, verso Isolaverde e Ca’ Lino in piena stagione estiva. L’interdizione infatti avrebbe luogo per due mesi, fino a metà agosto, con grave pregiudizio per le attività turistiche di Isolaverde: proprio stamane l’assessora ai lavori pubblici Alessandra Penzo ha incontrato a Mestre i dirigenti di ANAS, ai quali ha chiesto che siano immediatamente riviste la modalità di intervento per la ristrutturazione del ponte, arretrando ad esempio il cantiere di una cinquantina di metri, al fine di consentire ugualmente la svolta verso le frazioni interessate.
«Nessuno mette in discussione la necessità di un intervento atteso da tempo – afferma l’assessora - ma è altrettanto fondamentale che turisti, residenti e attività balneari non subiscano questo enorme disagio in piena stagione turistica». Alle ore 17, ANAS ha informato il Comune di Chioggia che, per ragioni di spazio di lavoro nel cantiere, la svolta a sinistra (verso Isolaverde) per chi proviene in direzione Ravenna sarà interdetta per una decina di giorni in totale, e dovrebbe quindi tornare di nuovo possibile per il fine settimana di sabato 22 e domenica 23 giugno. Nel frattempo ANAS segnalerà la viabilità alternativa, proseguendo lungo la Romea per qualche chilometro. Contrarietà è stata espressa anche da Giuliano Boscolo, presidente dell’Associazione Albergatori: «L’intervento crea disagi alle attività che insistono lungo il Brenta, come la darsena e il camping Smeraldo, oltre che il villaggio Isamar. Serve innestare una via alternativa in parallelo, andava però prevista in precedenza. L’ideale comunque sarebbe che i lavori venissero spostati almeno a metà settembre, pena il disastro economico per gli operatori di Isolaverde dopo un maggio da dimenticare».
Dal canto suo il presidente di ASCOT Giorgio Bellemo attacca le decisioni prese dall’alto: «Il Ministero per le Infrastrutture boicotta la giunta clodiense del suo stesso “colore” politico? Dicano se c’è una strategia per affondare Chioggia, come si può evincere dal progetto per il terminal VGate. La città vive di turismo, e tra ripascimenti in giugno, rifiuti spiaggiati e lavori in corso in piena estate è vergognoso, offensivo e disgustoso aggiungere problemi a un ambiente che ne ha già di propri. Almeno si fosse realizzato il secondo ponte sul Brenta per affrontare il cuneo salino...». Per il tratto interessato ai lavori di manutenzione, vigono i limiti di velocità a 50 km/h e 30 km/h, nonché il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.

IN TOPLESS DA SOTTOMARINA A CHIOGGIA, TURISTA STRANIERA FERMATA ALL'ANGOLO DELLA PIAZZA PROSEGUE A DAR SPETTACOLO

Piccante fuori programma nella prima serata di sabato, quando una turista straniera, forse tedesca o forse inglese, si è presentata in bicicletta alle soglie del corso del Popolo a Chioggia indossando i soli slip del costume da bagno, per il resto in topless. La donna proveniva da Sottomarina, quindi è lecito arguire che abbia percorso tutto il ponte translagunare in quelle condizioni. All’alt intimatole da un volontario dell’Associazione Nazionale Carabinieri che presidiava la piazza, la signora si è giustificata asserendo che a Rosolina Mare non aveva avuto problemi a girare così: mentre veniva segnalata anche alla polizia locale, la donna ha comunque fatto a tempo a entrare in piazza, dove ha dato spettacolo di sé per qualche minuto prima di rivestirsi e dileguarsi nella città. Più di qualcuno, comunque, ha fatto a tempo ad apprezzarne le grazie dai tavolini dei caffè.

domenica 9 giugno 2019

TG AZZURRA: PESTAGGIO IN VIA CRISTOFORO COLOMBO: RAGAZZO ASSALITO PIÙ VOLTE DA UNA GANG, SOLO DUE PASSANTI SI FERMANO A SOCCORRERLO - EDIZIONE DI DOMENICA 9 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- ponte sul Brenta, domani sera senso alternato. Chiuso il bivio verso il fiume, si passerà da Ca' Lino → l'articolo continua su questo link;

- pestaggio in via Colombo: ragazzo assalito più volte da una gang, solo due passanti lo hanno soccorso → l'articolo continua su questo link;

- incendio stanotte a Canal di Valle, distrutto un deposito di legname. I vigili del fuoco salvano casa → l'articolo continua su questo link;

- "La logica della mantide", primo romanzo di Pierluca Donin, presentato ieri pomeriggio a palazzo Grassi → l'articolo continua su questo link;

- da Giuseppe Verdi ai Queen nel saggio musicale di fine anno alla scuola secondaria Pellico di Chioggia → l'articolo continua su questo link.

INCENDIO NELLA NOTTE A CANAL DI VALLE, AL ROGO UN DEPOSITO DI LEGNAME. I VIGILI DEL FUOCO SALVANO L'ABITAZIONE VICINA

Nel cuore della notte, dopo le 4, il fabbricato adiacente a una villetta in via dei Fiori a Canal di Valle ha preso fuoco. Lo stabile, adibito a magazzino, conteneva attrezzi da lavoro e legname accatastato: è stata una scintilla caduta inavvertitamente ieri sera durante una grigliata a sprigionare le fiamme sul legno, che stanotte sono divampate: pronto l’intervento dei vigili del fuoco di Chioggia, che hanno evitato la propagazione del rogo alla villetta. È andato comunque distrutto il vano che conteneva gli attrezzi, saltata la copertura del tetto.

LAVORI SUL PONTE CHE ATTRAVERSA IL BRENTA: DA LUNEDÌ SERA SENSO UNICO ALTERNATO, CHIUSO IL BIVIO VERSO IL FIUME PER CHI PROVIENE DA CHIOGGIA

Da lunedì sera inizieranno le opere di manutenzione sul ponte che attraversa il Brenta, tra Brondolo e Ca’ Lino. In conseguenza di queste, saranno ristrette le carreggiate in entrambe le corsie. Allo scopo di dipingere per terra la linea gialla che delimita il cantiere, nella stessa serata di domani sarà istituito il senso unico alternato della circolazione: il che significa che, in direzione Ravenna, coloro che da Chioggia e Sottomarina muoveranno verso Isolaverde per tutto il tempo di questi specifici lavori di dipintura non potranno girare a sinistra per via lungo Brenta, ma dovranno necessariamente servirsi del bivio per la frazione di Ca’ Lino che si incontra più avanti sulla strada Romea.

venerdì 7 giugno 2019

TG AZZURRA: RAZZI DI SEGNALAZIONE TRA I RIFIUTI RISCHIANO DI PROVOCARE INCENDI E CATASTROFE AMBIENTALE AL COMPATTATORE DI FUSINA - EDIZIONE DI VENERDÌ 7 GIUGNO 2019

Nel numero odierno:

- attracca a Vigo "Mal di Plastica", la barca costruita usando bottiglie per sensibilizzare contro l'inquinamento → l'articolo continua su questo link;

- razzi di segnalazione tra i rifiuti di Venezia e Chioggia rischiano di provocare incendi al compattatore di Fusina → l'articolo continua su questo link;

- sono stati ristrutturati e riaperti questa mattina a Chioggia i bagni pubblici dietro i bastioni di Sant'Andrea → l'articolo continua su questo link;

- telone rosso sempre più forato in pescheria. I pescivendoli ironizzano: «Almeno abbiamo l'aria condizionata...» → l'articolo continua su questo link;

- oggi dalle ore 18 in corso del Popolo la conclusione della rassegna teatrale "Un palco per la scuola" con i premi → l'articolo continua su questo link;

- domattina le cooperative della pesca adriatica a convegno in auditorium per dibattere delle prospettive europee → l'articolo continua su questo link.

RIAPERTI QUESTA MATTINA A CHIOGGIA I BAGNI PUBBLICI RESTAURATI AI BASTIONI DI SANT'ANDREA

Sono attivi in centro storico a Chioggia i servizi igienici, nei bastioni retrostanti la torre dell'Orologio di Sant'Andrea. I bagni pubblici sono accessibili anche alle persone con disabilità e gli ingressi sono automatizzati: basta inserire 50 centesimi e il gettone nella colonna dedicata, in numero di due, poste a fianco delle rispettive porte di accesso per donne e uomini. Il servizio di pulizia e di prelievo delle monete sarà gestito dalla società partecipata SST. «Abbiamo restituito dopo anni un servizio ai cittadini e ai turisti che si trovano in centro storico», commenta l'assessora ai lavori pubblici Alessandra Penzo. I bagni sono stati ristrutturati sia internamente, con i rivestimenti e gli impianti, che esternamente, con la pulizia delle pietre imbrattate dai vandali. È attiva anche una telecamera di videosorveglianza e presto sarà installata anche la necessaria segnaletica sul corso del Popolo.

ATTRACCA A VIGO "MAL DI PLASTICA", LA BARCA COSTRUITA INTERAMENTE CON BOTTIGLIE PER SENSIBILIZZARE ALL'INQUINAMENTO DELL'ADRIATICO

È arrivata a Chioggia la scorsa notte "Mal di Plastica", l'imbarcazione costruita interamente da bottiglie e altro materiale di scarto che tre intraprendenti navigatori e attivisti hanno messo in mare nei giorni scorsi, percorrendo la costa e le acque interne da Rimini verso nord allo scopo di sensibilizzare enti pubblici e cittadini all'ormai conclamato problema dei rifiuti plastici nell'alto Adriatico.
Il piccolo vascello è ormeggiato alla riva di piazza Vigo nei pressi del ponte, e ripartirà stanotte alle 4 alla volta dell'isola di San Giorgio in Venezia, termine del viaggio. I volontari stamattina hanno incontrato l'amministrazione comunale di Chioggia, che dallo scorso marzo attraverso un'ordinanza ha dichiarato la città "plastic free".

giovedì 6 giugno 2019

INFARTO ALLA PISCINA CLODIA, 63ENNE CHIOGGIOTTO SALVATO PER TEMPO DALLO STAFF CON DEFIBRILLATORE, IN PROGNOSI RISERVATA

Salvataggio tempestivo quanto decisivo oggi, attorno alle ore 12.45, alla piscina Clodia & Fitness di Sottomarina. Un chioggiotto di 63 anni, seduto a bordo vasca assieme al suo istruttore, ha avvertito un principio d'infarto e ha perso coscienza: subito l'uomo è stato soccorso dall'istruttore stesso che lo ha tirato fuori dall'acqua, chiamando in aiuto il resto dell'équipe in servizio alla struttura.
Al paziente è stato applicato il defibrillatore in dotazione alla piscina, indi è sopraggiunta l'ambulanza del 118 che lo ha ricoverato in ospedale per completare le operazioni di salvataggio con l'intervento di angioplastica per riaprire le coronarie: la prognosi è riservata, le prossime ore saranno decisive. La circostanza testimonia la necessità che gli impianti sportivi e comunque frequentati da molte persone per la loro attività fisica siano munite degli strumenti salvavita d'avanguardia, proprio come lo staff di Clodia Piscina & Fitness.

TG AZZURRA: VACANZE A SOTTOMARINA SEMPRE PIÙ SICURE E INCLUSIVE: INAUGURATO STAMANE IL CENTRO INFERMIERISTICO ESTIVO AI BAGNI ASTORIA - EDIZIONE DI GIOVEDÌ 6 GIUGNO

Nel numero odierno:

- all'alba un'auto è andata a infrangersi contro la cuspide tra la Romea e Brondolo → l'articolo continua su questo link;

- vacanze sempre più sicure, inaugurato il centro infermieristico ai bagni Astoria → l'articolo continua su questo link;

- il supermercato SISA a Chioggia diventa filiale della PAM, stamane la riapertura → l'articolo continua su questo link;

- "Storia di Chioggia dalle origini ai giorni nostri" oggi alla sala dei Lampadari → l'articolo continua su questo link;

- stasera al Moai di Sottomarina festa in musica e teatro a ricordo di Giuliano Soncin → l'articolo continua su questo link.

VACANZE A SOTTOMARINA SEMPRE PIÙ SICURE E INCLUSIVE: INAUGURATO STAMANE IL CENTRO INFERMIERISTICO ESTIVO AI BAGNI ASTORIA

È stato inaugurato stamane allo stabilimento dei bagni Astoria di Sottomarina il centro infermieristico sulla spiaggia della ULSS 3 Serenissima, nel quadro del progetto pluriennale Vacanze Sicure. A tagliare il nastro il direttore generale Giuseppe dal Ben, l’assessore alla sanità Luciano Frizziero, i primari Roberto Valle del reparto di Cardiologia e Andrea Tiozzo del Pronto Soccorso all’ospedale di Chioggia, con Fabrizio Boscolo Nale della Gebis.

La nuova sede si aggiunge alle tre analoghe già esistenti in corrispondenza dell’Ascot sul lungomare nord, del Granso Stanco per il lungomare sud e dello Smeraldo a Isolaverde, oltre ai due ambulatori di medicina turistica, e altrettanti quad per la spiaggia di Sottomarina e quella a sud del Brenta, operativi assieme alla moto medica. Nel suo intervento, il direttore dal Ben ha sottolineato come non vi sia altra realtà lungo il litorale veneto ad avere l’ospedale praticamente vicino alla spiaggia, con tutti i reparti di area medica, chirurgica, materna-infantile e d’emergenza: «Vacanze Sicure vive un rinnovamento continuo – ha ricordato Dal Ben – e ogni anno si completa con nuove acquisizioni, consolidando ciò che già esiste. Il personale sanitario è sempre pronto non solo alle emergenze ma anche agli incontri formativi».
A proposito dei quali, il primario del Pronto Soccorso cita quelli preventivi alla disostruzione pediatrica e alla rianimazione cardiopolmonare: «Sottomarina – dice Andrea Tiozzo – è una spiaggia sicura per le donne, faremo anche un’iniziativa contro la violenza di genere. Grazie alle associazioni di volontariato portiamo l’ospedale sul territorio, potenziando la sua struttura allo stesso tempo».

la playlist di tutti gli interventi:


A fare in modo che i Lidi di Chioggia siano spiagge cardioprotette ci pensano anche i defibrillatori a disposizione delle torrette sulla battigia, che rendono facile all’operatore intervenire nel giro di due minuti per i casi di arresto cardiaco: «Accanto a questa possibilità – spiega il primario Roberto Valle – altri incontri formativi riguardano il progetto Cammina Cammina, con fisioterapista e infermiera che accompagnano all’attività fisica previa passeggiata veloce di 2 km per migliorare la salute cardiovascolare, e Cucinare col Cuore ovvero l’educazione alimentare tramite libretto di ricette della cucina locale, analizzate sotto l’occhio dei dietisti».
Dal canto suo l’assessore Frizziero aggiunge al quadro dell’offerta estiva l’inclusività, passaggio chiave delle politiche regionali: «Da Caorle al Brenta il benessere psicofisico dato dal mare e dal sole è reso effettivo anche per i portatori di handicap, senza dimenticare i soggiorni lavorativi per le persone con disabilità anche lungo il litorale di Sottomarina».

STAMANE ALL'ALBA UN'AUTO È ANDATA A INFRANGERSI ALLA CUSPIDE TRA LA ROMEA E L'ABITATO DI BRONDOLO, ACCERTAMENTI IN OSPEDALE PER IL CONDUCENTE

Alle ore 6.20 di stamane una vettura è andata a infrangersi alla cuspide tra l'accesso all'abitato di Brondolo e la continuazione della Romea. Il conducente è stato curato dai sanitari del 118, che l'hanno caricato in ambulanza per i controlli all'ospedale; in loco anche i vigili del fuoco, i carabinieri e il soccorso stradale. Trattandosi di un'uscita di strada autonoma, non è escluso il colpo di sonno; l'uomo non aveva con sé i documenti. A proposito del fatto interviene il consigliere comunale Gianluca Naccari, che nella frazione risiede: «È ora di dire basta e di fare questi benedetti lavori di messa in sicurezza, prima che scappi il morto. Usufruisco di quell'incrocio tutte le mattine e tutte le mattine si rischia l'incidente. I soldi non mancano, i progetti ci sono: cosa aspetta il Comune a muoversi? Preparerò un'interrogazione per il prossimo consiglio comunale, chiedendo chiarimenti e sperando che non siano fumosi come al solito».

IL SUPERMERCATO SISA A SAN GIACOMO DIVENTA FILIALE DEL GRUPPO PAM E CAMBIA INSEGNA: STAMANE L'APERTURA AL PUBBLICO

Grande novità questa mattina per chi è sceso a fare la spesa in corso del Popolo. Il supermercato SISA, nella zona di San Giacomo, è diventato una filiale della PAM, il gruppo di Spinea già noto alla clientela di Sottomarina e Borgo San Giovanni, presente in tutta Italia: oltre al cambio d'insegna sono stati rinnovati anche i locali, aggiornandone la disposizione ai tempi attuali.
Il primo giorno di apertura era stato annunciato dai cartelli esposti all'esterno e dal cantiere, per la tolleranza del quale il titolare Paolo Furlan ringrazia l'amministrazione e la polizia locale. Un grosso investimento già supportato dall'arrivo della clientela.

mercoledì 5 giugno 2019

TG AZZURRA: LA GUARDIA DI FINANZA SORPRENDE PESCHERECCI DI PILA A 2 MIGLIA DALLA COSTA GRAZIE A MOTOSCAFO "STEALTH" CHE ELUDE I "PALI" - EDIZIONE DI MERCOLEDÌ 5 GIUGNO

Nel numero odierno:

- acquazzoni e fossi ostruiti, soccorso stradale a fondo: e il consorzio di bonifica Bacchiglione cosa fa? → l'articolo continua su questo link;

- la Guardia di Finanza sorprende pescherecci di Pila a 2 miglia dalla costa grazie a un motoscafo "stealth" → l'articolo continua su questo link;

- piazza Europa a Sottomarina diventa parcheggio comunale con biglietteria automatica e stalli per disabili → l'articolo continua su questo link;

- partirà martedì 18 giugno la caccia al tesoro settimanale alla pescheria al minuto per i piccoli turisti → l'articolo continua su questo link;

- a Cavarzere il concorso lirico internazionale Tullio Serafin, sabato la finale con una giuria d'eccellenza → l'articolo continua su questo link.

PIAZZA EUROPA A SOTTOMARINA DIVENTA UN PARCHEGGIO COMUNALE CON BIGLIETTERIA AUTOMATICA E STALLI PER DISABILI E BICICLETTE

Una delibera di giunta del 30 maggio ha istituito in piazza Europa a Sottomarina un nuovo parcheggio a pagamento, la cui sistemazione è iniziata il giorno stesso ed è tuttora in corso. La decisione regolamenta una pratica già comunque diffusa, per quanto fino ad allora irregolare: chi parcheggiava in piazza, infatti, prima era a rischio di contravvenzione e ora invece, pagando il normale canone, si mette al sicuro. L’ordinanza successiva del dirigente della polizia locale Michele Tiozzo regolamenta quindi la sosta istituendo obblighi e divieti nell’area ovest interessata, che prevede anche stalli per persone con disabilità, due spazi riservati alle operazioni di carico e scarico (30 minuti al massimo con obbligo di esporre il disco orario), e altrettanti per i veicoli di servizio.
Vige l’obbligo di fermarsi e dare la precedenza allo stop in uscita dal parcheggio, e sono stati ricavati anche stalli per la sosta delle biciclette. Come per gli altri parcheggi comunali in carico a SST, la sosta si paga in base al tempo trascorso e non è custodita. Al centro della piazza sono state collocate nuove fioriere quale divisione con la zona adibita a parcheggio. In tanti comunque attraverso la Rete lamentano la “resa” alle automobili che sottraggono ulteriori spazi al gioco dei bambini, già pesantemente compromesso.

martedì 4 giugno 2019

L'ACQUA DI ISOLAVERDE TORNA DI NUOVO BALNEABILE PER INTERO: REVOCATA L'ORDINANZA A SEGUITO DEI NUOVI PRELIEVI DI ARPAV

Giovedì scorso il sindaco Alessandro Ferro, su indicazione dell'ARPAV, aveva firmato l'ordinanza che vietava la balneazione in sei tratti di mare compresi tra la foce del Brenta e quella dell'Adige, nei quali la presenza del batterio Escherichia Coli sopravanzava i livelli massimi consentiti dalla legge. Oggi, a seguito di nuovi prelievi che stabiliscono di nuovo balneabile l'acqua, l'ordinanza è stata revocata: tornano pertanto fruibili i luoghi contrassegnati dai numeri 62, 63, 64, 65, 66 e 529.

UNA NAVE AUSILIARIA DELLA MARINA ITALIANA STAMANE ALLA DIGA DI SOTTOMARINA PER SOVRINTENDERE AL PIAZZAMENTO DI ALCUNE BOE DI SEGNALAZIONE

Questa mattina e per buona parte della giornata una nave ausiliaria della Marina Militare, la A 5364 "Ponza" del servizio fari, ha stazionato alle bocche di porto di Chioggia, notata dai tanti frequentatori della diga di San Felice. Si tratta appunto di una nave appoggio a operazioni subacquee di segnalazione marittima: era stato appunto informato dell'assenza o dello spostamento di alcune boe indicative, così la nave ha calato a fondo il "corpo morto" sul quale galleggia la boa visibile in superficie e poi controllato l'esatto posizionamento di ognuna, nell'area compresa tra Chioggia e Venezia.