venerdì 14 febbraio 2014

( video) ROMEA COMMERCIALE: S-I P-A-R-T-E

Ha espresso soddisfazione il presidente di confindustria Matteo Zoppas dopo l'incontro di questa mattina presso ASPO ( val da rio) organizzato dalla stessa associazione con l'assessore RENATO CHISSO ( infrastrutture) per l'ampia disponibilità da parte dell'assessorato ad ascoltare le istanze degli imprenditori della provincia di Venezia. Un Renato Chisso determinatissimo ribadisce che: " Dopo 30 anni di dibattimenti S-I P-A-R-T-E con l'approvazione da parte del CIPE ( e quindi dello stato ) con l'approvazione del progetto e con le risorse che verranno reperite con importanti defiscalizzazioni delle imprese che parteciperanno al progetto. Contento anche il consigliere regionale Carlo Alberto Tesserin per la partenza di ques'opera vitale per rompere l'isolamento della nostra realtà che verrà collegata alla nuova romea commerciale con due bretelle, come ci conferma l'assessore Renato Chisso, una che verrà tracciata da Codevigo e arriverà attraverso il completamento dell'Arzerone, l'altra, che Tesserin reputa più importante che partirà dal casello di Cavarzere che si collegherà con Sant'Anna. Speriamo bene

18 commenti:

  1. ROMEA COMMERCIALE: Q-U-A-N-D-O L-A V-E-D-A-R-O' G-H-E C-R-E-D-A-R-O'

    RispondiElimina
  2. Si parte... sì con la testa!

    hahahahahahaahahahahahahahhha

    Si parte ma non ci sono i soldi (ma và?) però si recupereranno con la defiscalizzazione delle imprese che parteciperanno... (?!?!?!?!).
    In seguito verrà aggiunta anche la supercazzola prematurata con scapellamento a destra, finanziamenti permettendo naturalmente.

    Ma state scherzando? Siamo a Zelig?

    Vedi, caro Andrea, ti faccio notare che ti stai rendendo complice (penso in maniera inconsapevolmente) di chi spara cazzate dalla mattina alla sera.
    Ne va della tua credibilità, se puoi evita di prestarti a questi giochi... ne ricavi solo figure di cioccolato (fondente).

    hahahahahaahahahahahahahahahahaha

    Vivi in un PAESE F-A-L-L-I-T-O, fattene una ragione.

    hahahaahahahahahaahahahahahahahaha

    E le bretelle? Al zioba, ghe zè un banco che le vende a pochi schei...

    hahahaahahahahahahahahahahahahaha

    Robe da matti.

    Il Cavaliere Nero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nella parte finale del post ho scritto: " speriamo bene"

      Elimina
  3. Ma questo Chisso crede davvero che siamo degli sprovveduti, ci crede delle persone di serie b del Veneto da trattare in questo modo. All'amico Comparato chiedo la massima trasparenza su questa materia, ne va del nostro futuro e di quello dei nostri figli, e ne va anche della tua credibilità. Politici come lui ci tengono bloccati da oltre 20 anni al nostro isolamento. Ma è ora di dire basta caro Chisso, questa volta non ci vieni raccontare le tue solite favole.

    RispondiElimina
  4. Importante!! Viene riservato ogni commento sulle dichiarazioni fatte in data 14 febbraio 2014 dall'Ass. Chisso su Romea Commerciale e ferrovia verso PD e VE, visibili nelle registrazioni sotto riportate, chiaramente divergenti e contrastanti con il mio comunicato 14 febbraio sotto pubblicato. A presto. Avvocato Giuseppe Boscolo
    ____________________________________________________
    Comitato promotore
    Proposta di delibera comunale di iniziativa popolare ex art. 55 Statuto comunale di Chioggia contenente proposta di legge regionale “Intervento decennale speciale a favore di Chioggia per lo sviluppo dell’area metropolitana con Padova e Venezia. Realizzazione dei collegamenti ferroviari. Fondazione a tutela dei fiumi e del litorale. Qualità della sanità e dei servizi sociali”


    Comunicato in data 14 febbraio 2014 su viabilità


    Giovedì 13 febbraio u.s si è tenuto, come annunciato, un incontro del ns. comitato promotore, con la dirigenza regionale Infrastrutture ed i progettisti dello studio di fattibilità della linea ferroviaria da Chioggia verso Piove-VE-PD. Presenti anche l’assessore alla mobilità Mauro Mantovan per il Comune, l’assessore provinciale Gianni Lucio, il consigliere regionale Lucio Tiozzo. Il consigliere regionale Tesserin era intervenuto in precedenza telefonicamente col dirigente regionale Infrastrutture a sostegno della presentazione del progetto. Incontro certamente positivo: si è deciso di fissare per venerdì pomeriggio 21 marzo 2014 (salvo brevi slittamenti tecnici) la presentazione dello Studio di fattibilità della nuova ferrovia alla città di Chioggia.
    Nell’incontro sono emerse alcune novità interessanti rispetto alle previsioni dello Studio di fattibilità (2010), che potranno essere confermate, rettificate e/o argomentate nella presentazione pubblica: sono ipotizzabili infatti ulteriori risparmi di tempo di percorrenza delle tratte e di costi di costruzione per la linea ferro-tranviaria di nuova concezione già proposta.
    Sono inoltre emerse novità in positivo e negativo con riferimento ai collegamenti stradali e ferroviari che potrebbero consentire il superamento dell’isolamento territoriale di Chioggia:
    - la prevista bretella di collegamento tra la autostrada Nuova Romea Commerciale e Chioggia sarebbe spostata dall’uscita di Cavarzere a quella di Codevigo, vicina alla attuale Romea (rendendo forse superfluo il completamento dell’Arzerone, ndr);
    - la stessa bretella non risulterebbe finanziata nelle previsioni del progetto preliminare approvato dal CIPE (la normativa prevede viceversa che il costruttore debba farsi carico delle opere complementari approvate a seguito della Valutazione di Impatto Ambientale, nel ns. caso Arzerone e bretella di collegamento, come da Comunicato stampa N° 2080 del 08/11/2013 della Regione Veneto);
    - come già suggerito dal ns. comitato, la costruzione di una unica nuova arteria stradale in luogo di due renderebbe ipotizzabile destinare il risparmio ottenuto dal costruttore al finanziamento almeno parziale della nuova ferrovia.

    La Direzione Infrastrutture della Regione si è positivamente impegnata a chiarire in occasione del previsto incontro pubblico tali novità sulla Orte-Mestre. Tuttavia riteniamo che la amministrazione comunale, le forze politiche e sociali locali, gli organi di stampa dovrebbero attivarsi quanto prima per giungere ai chiarimenti necessari, chiedendo chiarimenti all’Assessorato Regionale competente e consultando gli uffici del CIPE, del Ministero Infrastrutture e della Corte dei Conti, presso i quali staziona al momento il progetto preliminare approvato dal CIPE nello scorso novembre.

    P/il Comitato Promotore
    Avv. Giuseppe Boscolo

    RispondiElimina
  5. Effettivamente qualche divergenza tra il comunicato dell'Avv. Boscolo e le dichiarazioni riportate dal video e pubblicate sui quotidiani LA NUOVA VENEZIA e il GAZZETTINO ci sono. Divergenze che a guardare bene sono anche sostanziali rispetto all'argomento trattato e che potrebbero incidere notevolmente sul futuro della nostra località. Magari due parole chiarificatrici il nostro Sindaco su questo argomento potrebbe anche trovare il tempo. Naturalmente se non stiamo chiedendo troppo.

    RispondiElimina
  6. Sono uno studente universitario di Chioggia, devo dedurre dalle parole dell'Assessore Regionale Renato Chisso che Chioggia non avrà mai una ferrovia che la collegherà con Venezia e Padova. Sono troppo giovane per conoscere il percorso politico di questo signore che senza giri di parole condanna la nostra città ad un isolamento che non avrà mai fine. Credo che questa volta anche noi giovani dovremmo avere uno scatto e una reazione, ci stiamo giocando il nostro futuro. T.C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena ti sarà possibile scappa all'estero.

      Elimina
  7. Rispondo all'intervento del Signor 00:34, evidentemente LEI ha contribuito alla situazione strutturale nella quale si trova Chioggia, e quindi la capisco quando mi invita di scappare all'estero. Mi dispiace darle un dispiacere ma rimango qua e cerco di cambiare l'attuale situazione che Lei ha creato direttamente o indirettamente. Grazie per averci lasciato Chioggia in queste condizioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse che... "la situazione strutturale nella quale si trova Chioggia" possa dipendere da chi ha "governato" la città negli ultimi 30anni no eh? Non ti passa manco per la testa.
      Se non capisci che la situazione è irredimibile è un problema tuo non mio ma se ti piace immolarti fai pure, il mio era solo un consiglio.
      Cerchi di cambiare la situazione? Auguri.

      Elimina
  8. Rispondo all'intervento del Signor 12:49, chiaramente anche LEI ha avuto nel passato ( spero non nel presente ) un ruolo nel portare la nostra città alle condizioni di carenza strutturale che ben conosciamo. Evidentemente LEI non si preoccupa per il futuro dei suoi figli, in quanto ha già provveduto grazie al suo ruolo di posizionarli in posti o ruoli che sono immuni dalle condizioni normali che abbiamo noi figli di normali persone non compromesse con il passato che LEI rappresenta. Spero che i suoi figli non siano come lei.

    RispondiElimina
  9. complimenti vi invio un intervento e voi non lo pubblicate, pur non essendo offensivo ma semplicemente critico verso chi ha contribuito alla situazione attuale e se ne compiace. GRAZIE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda che abbiamo pubblicato tutti gli interventi, hai messo le parolette alla fine del commento? il blog, per evitare lo spam dopo che hai scritto devi completare con le parolette che vengono fuori a casa...le trovi subito sotto. non ricordiamo commenti non pubblicati

      Elimina
  10. sono 09:18 con la pubblicazione del mio intervento delle 15:41, avete effettivamente inserito tutti i miei commenti. Grazie per l'ospitalità, anche se un pochino critica.

    RispondiElimina
  11. Ma se l'assessore Chisso ha fatto queste dichiarazioni, avrà i suoi buoni motivi. Ma volete che venga a Chioggia e ci dica delle cose che non corrispondono alla verità, mi sembra perfino impossibile. Per quello che posso capire dall'alto o dal basso della mia esperienza le sue parole mi sembrano verosimili, sarebbe veramente una grandissima delusione venire a scoprire che le sue affermazioni non corrispondono al vero. Spero abbia ragione e che si inizino i lavori quanto prima per fare uscire la nostra città dall'isolamento.

    RispondiElimina
  12. Certo.
    E se tanti credono a Babbo Natale avranno i loro buoni motivi, o no?

    RispondiElimina
  13. dai Assessore Chisso ti aspettiamo a Chioggia il 21 marzo e ci spiegherai meglio e direttamente perchè nel trevigiano e a nord della provincia di venezia hai fatto collegamenti stradali, ferroviari, svincoli, raccordi e dai noi ci hai lasciato senza niente. Grazie

    RispondiElimina
  14. Sarà interessante sentire le motivazioni che porteranno per giustificare perché chioggia non può avere le strutture viarie che le altre località del veneto simili alla nostra hanno da almeno 20 anni.

    RispondiElimina

Per inserire i commenti (purtroppo) è necessario inserire un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, in quanto arrivano centinaia di commenti spazzatura con proposte oscene e non riusciamo più a gestire. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.