sabato 22 dicembre 2018

SCONTRO TRA BARCHINI DI VONGOLARI NELLA NOTTE IN LAGUNA: DISPERSO IL 53 ENNE PESCATORE ENDRI FEBO

Tragedia in laguna, dopo la scorsa mezzanotte, alla Valle dei Sette Morti, fra Pellestrina e la terraferma. Due barchini condotti da vongolari chioggiotti si sono scontrati, secondo una dinamica ancora al vaglio: entrambi avevano a bordo due pescatori per ogni scafo. Uno dei naufraghi, Luca Formigoni, è stato recuperato probabilmente da un peschereccio, e ricoverato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Chioggia in stato di ipotermia; un secondo uomo, Endri Febo di 53 anni, risulta ancora disperso nelle acque e si dispera di trovarlo in vita dopo molte ore. Le ricerche sono in corso ad opera dei Vigili del Fuoco, in zona anche con un elicottero. Dalle prime ricostruzioni frammentarie, il barchino dove viaggiavano Febo e il proprietario Luca Formigoni sarebbe stato investito dal secondo natante, che avrebbe tentato in tutti i modi di evitare lo speronamento; nell'urto sia Febo che Formigoni sono stati sbalzati in acqua. I soccorsi sono stati veloci ma Febo era già scomparso tra le onde. L'imbarcazione è stata recuperata dai Vigili del Fuoco, il barchino investitore era a sua volta molto danneggiato e dovrebbe aver concluso la propria corsa verso Chioggia per evitare l'affondamento, avvenuto comunque nei pressi del porto vecchio all'isola Saloni dove è stato recuperato e trainato dall'equipaggio della Guardia di Finanza. Ancora ignota l'identità degli investitori, dei soccorritori e di chi ha riportato Formigoni all'ospedale di Chioggia.
Ulteriori aggiornamenti in seguito.

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.