sabato 15 aprile 2017

VIVE CON LA MADRE INVALIDA IN UNO SCANTINATO: RIFIUTA UN APPARTAMENTO PERCHÉ IN CONDIVISIONE

ino Boscolo Fiore non lavora da tre anni, e abita in uno scantinato con la madre anziana, invalida e bisognosa di assistenza. Si è rivolto ai servizi sociali, che hanno offerto la possibilità di vivere in un alloggio più degno ma in coabitazione con un altro inquilino. Gino ha rifiutato: «Non me la sento. Non mi pare di essere esigente. Ringrazio comunque l'amministrazione comunale e la Caritas che si sono mosse per me». Nella speranza che la situazione presto si risolva, magari attraverso un lavoro per Gino, chiediamo ai lettori: voi, al suo posto, cosa avreste fatto?

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.