venerdì 30 marzo 2018

AL PARCHEGGIO DI BORGO SAN GIOVANNI SARÀ REALIZZATO UN CAMPER SERVICE

Un camper service all'interno del parcheggio di Borgo San Giovanni. È stato infatti affidato l'appalto per la sua realizzazione, in seguito alla gara che ha visto partecipare dieci imprese sulle venti invitate: se l'è aggiudicato La Cittadella, con sede a Codevigo, per un importo di 237mila euro, ovvero con un ribasso del 16.11% rispetto alla base, al netto degli oneri per la sicurezza sul lavoro (il che ha escluso di accettare offerte anormalmente basse). Trova così una soluzione -probabilmente non sufficiente- la vertenza che da tempo viene sollevata riguardo le aree attrezzate per i camper turistici in città, specie nel parcheggio dell'isola dell'Unione e all'ex Kursaal di Sottomarina. Il parcheggio di Borgo San Giovanni, che già sta ospitando un numero ridotto di camper, è stato ceduto tra le polemiche ad ACTV lo scorso novembre per sanare un precedente contenzioso.

4 commenti:

  1. Come funzionera' questo camper service?
    Sara' libero o a pagamento?
    Ci sono tanti campeggi a Sottomarian perche' un camper service proprio a Chioggia quando persino i residenti non hanno piu' posto per parcheggiare l'automobile?

    RispondiElimina
  2. Ci sono moltissimi camperisti che non visitano Chioggia solo per la spiaggia e quindi chiedono un posto per sostare e che fornisca acqua corrente e energia elettrica, vicino al centro storico. Sicuramente non sara' gratuito, come succede dappertutto

    RispondiElimina
  3. Quindi la cessione è avvenuta..
    ma dove è l'opposizione? Scusate ma i ho la impressione che sta opposizione sia troppo buona
    tante Polemiche dite ma bisognava farli neri i Grillini

    RispondiElimina
  4. DALLA PADELLA ALLA BRACE
    L’Amministrazione grillina ha riferito in Consiglio Comunale che la cessione del parcheggio di Borgo S. Giovanni ad ACTV (esclusa l’area destinata al camper service) è dovuta per sanare un contenzioso (leggi debito) che il comune aveva con l’Azienda dei trasporti veneziana.

    La precedente Amministrazione Casson invece, dopo lo strappo col PD, per sanare detto contenzioso aveva predisposto la cessione ad ACTV di tutti i parcheggi comunali.

    Non so quale delle due soluzioni sia la migliore per la città, però si deve mettere a fuoco alcune questioni fondamentali che nessuna delle due Amministrazioni ha preso in considerazione :
    1° - Il credito che ACTV diceva di vantare nei confronti del comune di Chioggia, non è stato mai messo nei suoi bilanci. Il che mi sembra una vera anomalia. Tutti i crediti certificati che le Aziende vantano nei confronti di terzi DEVONO essere scritti nei loro bilanci.
    2° - Si è parlato di un debito di 1 milione e 200 mila € che il comune doveva risarcire ad Actv per mancati pagamenti in prevalenza dovuti alle spese di esercizio delle linee urbane accumulatesi negli anni. Se da queste linee il comune non sarà in grado di garantire un introito per coprire le spese, saremo di nuovo a capo e ci troveremo con nuovi debiti da pagare ad Actv.
    La prossima volta cederemo l’ex Colonia Turati, almeno saremo a posto per molto anni visto il valore stimato di oltre 5 milioni di €.

    RispondiElimina

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.