martedì 27 marzo 2018

ESCE DALL'AMBULATORIO PER SOCCORRERE UNA DONNA FERITA NELL'INCIDENTE E SCOPRE CHE SI TRATTA DELLA MOGLIE

Emergono nuovi, singolari dettagli dall'incidente che attorno alle 11.15 di stamane, a Borgo San Giovanni, ha coinvolto un motociclista e una signora che conduceva a mano la propria bicicletta sulle strisce pedonali esterne alla sede di Confcommercio. La donna coinvolta, una 57enne di Chioggia, stava recandosi nell'ambulatorio veterinario del marito, il dottor Massimo Vianelli, proprio adiacente alla stazione: è stato lo stesso medico a prestare i primi soccorsi alla moglie, ignaro della sua identità, con garze e bende. L'impatto infatti ha sbalzato la vittima sull'asfalto, dove è ricaduta battendo la testa sul lato parietale superiore rispetto all'orecchio.
Il dottor Vianelli ha tamponato anche le perdite di sangue del motociclista, un 50enne del luogo, che presentava il ginocchio sbucciato essendo caduto a sua volta. La dinamica: la moto procedeva in direzione Chioggia, durante la coda un'auto ha frenato all'improvviso, e il mezzo a due ruote che la seguiva l'ha superata per schivarla, andando a incocciare contro la donna a piedi. La poveretta è stata trasportata in ambulanza all'ospedale, dove le sono state praticate le cure del caso: nessuna preoccupazione, non essendo in presenza di un codice rosso o di una prognosi riservata. A carico del motociclista restano possibili le imputazioni di eccesso di velocità, sorpasso su linea continua, non rispetto della distanza di sicurezza e naturalmente investimento sul passaggio pedonale.

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.