venerdì 16 dicembre 2016

NOMINATA LA SESTA ASSESSORA: È LA 29ENNE ISABELLA PENZO, RILEVA LA CULTURA


Nuova assessora sotto l'albero per il Comune di Chioggia. Il sindaco Alessandro Ferro regala un bel Natale a Isabella Penzo, commercialista di 29 anni, nominandola ad alcuni referati finora in carico a Marco Veronese (innovazione, informatizzazione) e a Patrizia Trapella, ovvero la cultura e lo statuto. Viene così confermato uno dei postulati che Chioggia Azzurra aveva definito qualche giorno fa, ovvero che una giovane avrebbe rilevato alcune delle deleghe in capo al vicesindaco Veronese, liberandolo così per la (più ambita?) poltrona di assessore ai lavori pubblici. Il genere femminile era obbligato dallo statuto stesso, che -rivisto durante la scorsa legislatura, su impulso dell'allora assessora Silvia Vianello- prevede la parità tra maschi e femmine nella giunta del Comune di Chioggia: finora i rapporti erano squilibrati.
Nel sito dell'ente (chioggia.org), una nota riporta anche le dichiarazioni del sindaco: «Avevo già detto nel primo consiglio che sarebbe stato nominato un ulteriore assessore e che sarebbe stata una donna», scrive Ferro. «La nuova assessora, scelta sulla base del curriculum, non va a sostituire l’ex assessore all’urbanistica, edilizia privata e lavori pubblici: infatti le sono state conferite deleghe in materia diversa rispetto a quelle dell’assessore dimissionario (Marco Bielo, ndr). Quanto prima mi riservo di nominare anche il nuovo assessore ai LL.PP. ed all’Urbanistica, materie di vitale importanza per la città che rappresento. Auguro ad Isabella un buon lavoro, sicuro che svolgerà il proprio ruolo con serietà e soprattutto serenità, cercando di fare sempre del proprio meglio».

7 commenti:

  1. Almeno stavolta è una chioggiotta!
    Chissà che riesca a portare una ventata nuova in giunta, tra questi grillini...
    Forse mi sbaglio, ma l'impressione è che per loro la luna di miele stia finendo e che comincino i giudizi impietosi nei loro confronti. Boh, speriamo bene.

    RispondiElimina
  2. Qualcuno può spiegare a noi ignoranti cosa farà tutti i giorni questo nuovo assessore con le deleghe all'innovazione (boh!), informatizzazione, regolamenti e statuto (lo studierà) e cultura!

    RispondiElimina
  3. Abbiamo la nostra Boschi

    RispondiElimina
  4. Purtroppo il movimento 5 stelle non ha una classe dirigente con una esperienza politica alle spalle e sceglie, per ricoprire i suoi referati, persone con un buon curriculum. Si commette sempre l'errore che è meglio se i politici non hanno esperienza quando in realtà, per dirigere, decidere e coordinare le attività pubbliche di una città, ce ne vuole molta...vedi es. Raggi!

    RispondiElimina
  5. Un commercialista alla cultura? Ma sti curriculum mi fanno un po' strano

    RispondiElimina
  6. E ancora una volta è considerato un pregio non avere alcuna esperienza politica alle spalle...speriamo che ci siano almeno dei bravi dirigenti tecnici dietro di loro...pensate cosa succederebbe se ci fosse un "marra".

    RispondiElimina

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.