mercoledì 9 novembre 2016

IL PONTE SUL BRENTA' SI FARA': CHE SIA LA VOLTA BUONA CHE MASIERO FACCIA LE VALIGE?

Con sentenza n.297/2016 il tribunale superiore delle acque di Roma ha rigettato, perché infondati, tutti gli argomenti contro lo sbarramento antintrusione salina alle foci del Brenta. Il ricorso fu promosso dai titolari di darsene fluviali presenti lungo l’asta dei fiumi Brenta-Gorzone. Ora il provveditorato alle opere pubbliche, assieme alle regione del Veneto ed al comune di Chioggia, con il consorzio di bonifica ed il ministero per le politiche agriciole valuteranno la modalità di realizzazione dell’opera strategica,attesa da oltre 16 anni. Dopo le ( false ) promesse di andare via da chioggia definitivamente ( se la Segantin non avesse vinto le elezioni ) sarà questa l'occasione giusta per il l'imprenditore della nautica Marino Masiero di fare veramente le valige? Pensiamo sia giusto ricordare il grande “ impegno” di chi si è battuto in tutti i modi per impedire la realizzazione di questa grande opera pubblica. Con questa sentenza centinaia di aziende agricole tireranno un sospiro di sollievo a fronte del rischio ( reale) di desertificazione, senza contare la possibilità di un miglior raccordo stradale con isola verde che favorirà il turismo e la sicurezza di residenti e di turisti. Oggi le ambulanze per poter prestare soccorso a isola verde devono transitare per la pericolosa romea, quando il ponte sbarramento verrà realizzato la differenza anche dal punti di vista della sicurezza sarà enorme. Alla faccia di chi ha agito contro solo per difendere i propri interessi privati. Andrea Comparato VIDEO D'ARCHIVIO

14 commenti:

  1. Finalmente,questi personaggi hanno bloccato per anni un intera città solamente per farsi i propri interessi. Ma ora finalmente giustizia è fatta!

    RispondiElimina
  2. Chi dovrebbe veramente esultare sono le centinaia di aziende agricole.
    Per quanto riguarda il miglioramento della viabilità nostrana, io ci andrei cauto. Perché diventi funzionale bisogna realizzare anche lo stralcio della “strada degli orti” e le relative bretelle di collegamento al nuovo ponte, altrimenti inservibile.

    Comunque ciò non risolverà quasi nulla dal punto di vista viabilistico se non viene progettata e realizzata la rotatoria sulla SS Romea, a sud est dell’attuale ponte sul Brenta, già prevista nel nostro Piano Regolatore Generale.
    Per una vera viabilità alternativa di accesso ed in uscita da Isola Verde bisogna anche realizzare la bretella stradale in dx alla foce di via lungo Brenta che colleghi detta via con via Nazioni Unite. (boscolo)

    RispondiElimina
  3. Naturalmente boscolo minimizza i pochi successi della politica.
    È chiaro. Lui non li ha mai condivisi, scegliendo di stare con chi il ponte non lo voleva. Questione di schieramenti...

    RispondiElimina
  4. Chissà perchè un noto blog locale che si ritiene indipendente dai partiti,non pubblica l articolo del ponte! Mah,avranno forse timore del noto imprenditore nautico?

    RispondiElimina
  5. Penso che oggi sia un giorno importante!
    Grazie a chi si è battuto perche' questa opera si possa realizzare!

    RispondiElimina
  6. Grande notizia! Grazie a Casson che si e' tanto battuto per questo! Alla faccia di tutti quelli che lo hanno contrastato!
    Grande risultato per chioggia e per le frazioni che sperano nella loro rinascita.

    RispondiElimina
  7. E basta con casson pensa piuttosto a cosa (non) fanno i grillini in comune

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta con Casson? Credi che basti volerlo fare scomparire perché chi si è fidato di lui non ne parli più? I giochi di prestigio dei soliti noti non sono sufficienti a togliere di mezzo chi ha ragioni da vendere. Anche quando funziona il giochetto della politica. Se ci fosse stato un solo turno sarebbe lui il sindaco oggi. E farebbe forse con più efficacia quello che sta cercando di fare da semplice consigliere. Rassegnati. Ne sentirai parlare a lungo.

      Elimina
    2. Si consolino i sostenitori di Casson, oramai il suo tempo è passato. Le opportunità le ha avute, ma invece di sfruttarle le ha buttate a mare.

      Elimina
    3. Le ha buttate a mare qualcun altro!

      Elimina
  8. Ferro mettera' un autovelox sul ponte sul brenta....

    RispondiElimina
  9. Mi rivolgo agli abitanti delle frazioni: l'ex sindaco ha lavorato per voi, per il vostro bene. Peccato non avergli dato fiducia! 5 anni di governo in piu' gli sarebbero serviti per portare a compimento tanti progetti...
    Peccato davvero!
    Chissa' se i 5 stelle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazia forza italia che ha mollato Casson per andare con la Segantin credendo che vincesse! Alla fine tra i due litiganti i 5 stelle godono!

      Elimina
  10. Giornata storica direi oggi,il bene della nostra città ha vinto sull'invidia e la cattiveria di alcuni.

    RispondiElimina

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.