mercoledì 30 novembre 2016

VENERDÌ 2 IN OSPEDALE L'INCONTRO DELLA ULSS PER GLI SCREENING ONCOLOGICI, RICORDANDO IL PROFESSOR DELRIO


Lo scorso marzo se ne andava il professor Eracleo Delrio, stimato preside e animatore dell'università popolare. Un cancro al colon retto lo ha strappato all'affetto della moglie Gianna, che fino all'ultimo lo ha onorato anche grazie alla piantumazione di alcuni ciliegi giapponesi nel Sagraeto («porto avanti il progetto nato sei mesi fa anche con la nuova amministrazione, contatterò il console giapponese perché torni a Chioggia»). E proprio Gianna Donaggio Delrio è la testimonial dell'iniziativa che l'Ulss 14 organizza per venerdì 2 dicembre alle ore 17 nel poliambulatorio dell'ospedale di Sottomarina: un pomeriggio per illustrare le varie possibilità di screening diagnostico che l'unità sanitaria offre in via gratuita ai cittadini di Chioggia per prevenire i tumori. «Mio marito aveva avvertito qualche sintomo -dice Gianna Donaggio- ma era troppo tardi per intervenire, e non è stato più possibile procedere chirurgicamente». La malattia del professore è avanzata da sola, sedata da cure più o meno palliative e antidolorifiche: «Con una prevenzione efficace si sarebbero quantomeno allargati i tempi e le aspettative di vita». Anche Gianna suggerisce di effettuare al più presto questi controlli, «specie per chi ha qualche avvisaglia. Vale lo stesso per la mammografia che periodicamente viene indetta e comunicata, sono tutte pratiche che aiutano a salvaguardare la propria salute».

L'incontro di venerdì in ospedale rientra nel quadro della 16^ Giornata della Salute. I relatori saranno la dottoressa Maria Luisa Polo (referente screening Ulss 14), il dottor Carlo Gatti (primario di Oncologia), il dottor Salvatore Ramuscello (primario di Chirurgia), la dottoressa Silvana Boscolo (reparto di Ginecologia e Ostetricia), la dottoressa Ornella Mancin (medico di Medicina generale). All’incontro saranno presenti anche i rappresentanti delle associazioni di volontariato e alcuni cittadini che riporteranno le proprie esperienze personali.

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.