lunedì 2 aprile 2018

CADONO PEZZI DI INTONACO DALLA CISTERNA DELL'ACQUEDOTTO A BORGO SAN GIOVANNI: INGABBIATA LA TORRE

Nonostante i lavori di sistemazione proseguiti anche alla metà del mese scorso, la torre dell'acquedotto di Borgo San Giovanni ha visto il distaccarsi di pezzi di intonaco che hanno rischiato di colpire eventuali passanti. Al di sotto, infatti, è presente una fermata dell'autobus utilizzata spesso da chi si reca al cimitero di fronte. In questi giorni, tuttavia, la torre è stata ingabbiata d'urgenza e messa in sicurezza dagli operai. Prossimamente inizieranno i lavori di riqualificazione dello storico stabile dei mastri cordai, i famosi “canevini”, che è stato acquisito da uno studio dentistico del centro storico per farne la sua nuova sede. Nel frattempo, pare che lo spazio sociale Chioggialab abbia dismesso la propria attività, nonostante le recenti iniziative musicali e ambientaliste del Movimento Studentesco, e che le chiavi dell'ex dopolavoro ferroviario siano state riconsegnate al Comune.

1 commento:

  1. il “noto studio dentistico” non si trasferirà nel fabbricato “ex canevini”, ma nella palazzina da tempo chiusa ove un tempo pernottavano i ferrovieri di turno. Leggete il cartello esposto nel cantiere !

    RispondiElimina

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.