giovedì 5 aprile 2018

L'OSPEDALE DI CHIOGGIA CAMBIA IL PRIMARIO DI UROLOGIA: ARRIVA IL DOTTOR GIORGIO ARTUSO

Il reparto di Urologia dell'ospedale di Chioggia è stata affidato al Primario di Urologia finora in servizio a Dolo, il dottor Giorgio Artuso. La nomina arriva dalla direzione generale della ULSS 3 Serenissima per sostituire il dottor Giuseppe Tuccitto che, dopo sei anni di primariato a Chioggia, ha scelto di lasciare l’incarico. «Diamo il benvenuto al dottor Artuso – ha dichiarato il direttore generale della ULSS 3, Giuseppe Dal Ben – che ha accettato immediatamente questo incarico fintantoché non si concluderà l’iter amministrativo per un nuovo direttore di reparto nell’Ospedale di Chioggia. La scelta del dottor Artuso è stata possibile grazie alla unificazione di Chioggia nella grande ULSS 3 e non è stata casuale: è un professionista preparato, che sa lavorare in squadra e che continuerà a garantire ai pazienti urologici di Chioggia lo standard elevato tipico di questo reparto». Il dottor Artuso da dieci anni è Primario dell'UOC di Urologia dell'ospedale di Dolo, dove ha raccolto l'eredità professionale del dottor Giuseppe Signorelli, suo maestro e fondatore del reparto. Dopo la formazione alla scuola urologica padovana del professor Francesco Pagano, ha svolto la sua carriera nell'Urologia di Dolo, contribuendo alla crescita, anno dopo anno, di questo reparto ospedaliero, sino ad assumerne la direzione. Da circa due anni inoltre il dottor Artuso riveste il prestigioso ruolo di presidente dell'Associazione Triveneta di Urologia. Vanta una vasta esperienza nella chirurgia oncologica urologica, nella laparoscopia, endourologia e nella chirurgia percutanea del rene. Durante la sua direzione, oltre a sviluppare e potenziare questi settori, ha introdotto nel suo reparto la crioterapia dei tumori renali e la terapia chirurgica robotica. Sotto la sua guida l'UOC di Urologia di Dolo, alla quale fanno capo anche i servizi ambulatoriali di Urologia di Noale e Mirano, ha fortemente incrementato la propria attività chirurgica ed assistenziale e le collaborazioni multidisciplinari, distinguendosi per i risultati raggiunti.

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.