giovedì 12 luglio 2018

INSTALLATI 114 LAMPIONI A LED LUNGO LA PASSEGGIATA DEL LUSENZO PER IL BASSO CONSUMO ENERGETICO

La bellezza di uno dei luoghi più suggestivi di Chioggia è ora più godibile anche di sera. L’itinerario naturalistico della laguna del Lusenzo, infatti, da questi giorni è illuminato da 114 lampioni a basso consumo energetico: tutti i punti luce esistenti sono stati sostituiti con fari a led e, nei casi di necessità, sono stati collocati anche nuovi pali di sostegno. «Sono stati proprio i cittadini a ringraziarci, inoltrandoci alcune fotografie dei nuovi lampioni», commenta il sindaco Alessandro Ferro. «Questo splendido tratto naturalistico e ciclopedonale, uno degli angoli più belli della città, ora è stato impreziosito e valorizzato con la sostituzione dei vecchi lampioni con quelli a basso consumo energetico a led. I benefici, oltre che economici e ambientali, sono delle tante persone che percorrono la passeggiata in bici, camminando o correndo: liberi e sicuri di farlo in qualsiasi ora del giorno e della notte». Prosegue l'assessore all'ambiente Marco Veronese: «Continuano i lavori previsti dal contratto di illuminazione e calore che il Comune ha stipulato con la propria partecipata Veritas, che prevede investimenti per un totale di 4.6 milioni di euro. La spesa di questo intervento alla passeggiata del Lusenzo è stata di 253.841 euro, per illuminare un percorso che oggi, grazie al cono di luce creato dai nuovi lampioni a led, è reso ancora più sicuro e accogliente per i cittadini e per i turisti. Dopo il centro storico passeremo ad altri lavori di efficienza e risparmio energetico in tutto il territorio».

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.