mercoledì 11 luglio 2018

RUOTA PANORAMICA ANCORA FERMA: PROMOTORI AL CONTRATTACCO, SCRIVONO A ZAIA E PENSANO AL RISARCIMENTO DANNI

Continua la telenovela della ruota panoramica in diga a Sottomarina. Oggi, mercoledì 11 luglio, avrebbe dovuto essere il giorno del riscatto per quella che già in tanti chiamano “la ruota della sfortuna”, dopo la falsa partenza dello scorso sabato; invece l'avvio è ancora fermo al palo, e gli organizzatori di Rides Solutions rompono il silenzio attraverso un post su facebook. “Lo sapete perché la ruota non gira?”, chiedono retoricamente le imprese. “Per 40 centimetri!”, è la risposta che viene data. La base della ruota è posizionata a 9.60 metri da un lato e 9.90 dall'altro rispetto al cammianamento sul murazzo, anziché i 10 metri canonici previsti dal piano per l'arenile: “In fase di montaggio può succedere”, aggiunge la nota. Tutto qui? L'azienda polesana tace del ricorso giudiziale presentato da un'attività adiacente, e continua la propria esposizione: “La ruota poteva essere la grande novità e invece sta diventando la barzelletta dell'estate. Siamo indignati ma non molliamo”.
Rides Solutions elenca i permessi di cui è già in possesso: dal settore Lavori Pubblici al servizio Patrimonio e Demanio Marittimo, dalla Capitaneria di Porto al comando della Zona dei Fari di Venezia, fino al Provveditorato alle Opere Pubbliche (ex Magistrato alle Acque). Manca solo l'autorizzazione all'esercizio, dal dirigente comunale al commercio, ovvero il comandante della polizia locale Michele Tiozzo, a seguito del sopralluogo della commissione pubblici spettacoli dello scorso giovedì. I promotori hanno inviato anche una lettera al presidente della giunta regionale Zaia, non escludono una richiesta di risarcimento dei danni al Comune, e chiamano all'appello la condivisione e la solidarietà da parte dei possibili utenti della ruota, dalla sommità della quale sarebbe possibile vedere anche Venezia: la pagina fb di Around Chioggia è letteralmente “bersagliata” di messaggi che chiedono quando aprirà la ruota. Dal Comune tuttavia emerge come, dopo una riunione-fiume avvenuta ieri, non ci siano le condizioni per riconvocare la commissione pubblici spettacoli, se prima non vengono risolte le questioni urbanistiche e demaniali con i rispettivi dirigenti di settore. Ma intanto, nel pomeriggio di oggi, gli uffici hanno inviato una mail certificata a Rides Solutions affinché sposti la ruota di modo da rientrare nei 10 metri di distanza dalla diga. Come il mese di luglio in corso, anche per la ruota panoramica all'orizzonte si vedono solo nuvole.

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.