mercoledì 20 dicembre 2017

GIOVEDÌ I FUNERALI DI CHIARA. L'AVVOCATO BOSCOLO: "IL PATTO DI STABILITÀ FRENA LA SISTEMAZIONE DEL BYPASS SULLA ROMEA"

Si svolgeranno domani pomeriggio, giovedì 21 dicembre, alle ore 15 nella chiesa di Borgo San Giovanni i funerali di Chiara Pavanello, la 14enne falciata la sera di sabato in Romea mentre era in bicicletta con un'amica. Due giorni fa si è tenuta una fiaccolata in lungomare cui hanno partecipato circa 500 persone, tra cui molti amici e giovanissimi. Intanto l'avvocato Giuseppe Boscolo, che presiede il comitato che da anni si batte per le modifiche al tracciato della Romea, interviene riguardo al tragico episodio ricordando come il denaro che il Comune ha ricevuto dalla Coop -circa 2700mila euro- per gli oneri d'urbanizzazione del parco commerciale Clodì, e che sarebbe servito a realizzare il famoso bypass, è stato a lungo bloccato dal patto di stabilità interno per volere del Tesoro. Lo stesso dicasi per i 60 milioni della Legge Speciale per Venezia. Lo ha confermato anche l'ex sindaco Giuseppe Casson in risposta alle tante polemiche degli ultimi giorni in merito alla sicurezza stradale di pedoni e ciclisti.

1 commento:

  1. Il cavalcavia "è stato bloccato dal patto di stabilità interno per volere del tesoro" ma porca....ma si vogliono dare una mossa?? abbiamo avuto anche la disgrazia e ancora ci raccontano fole, giunta Grillina sveglia!!basta tergiversare e fare proclami ora è tempo di muoversi e di dare il via all'opera pubblica!!

    RispondiElimina

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.