mercoledì 3 gennaio 2018

IL "MITICO" VIGILE DANILO IN PENSIONE: «NON HO MAI VOLUTO STARE IN UFFICIO»

Danilo Bellemo a Chioggia lo conoscono tutti. Vigile urbano di lungo corso, da due giorni è andato in pensione dopo 43 anni di onorato servizio: il “mitico” Danilo è sempre stato sulla strada, mai ha voluto rimanere in ufficio. Motociclista per ben 18 anni, ha lavorato tre anni con l'allora ASP per la raccolta differenziata, portata dal 36 al 42%, poi con il quad in spiaggia nella missione Spiagge Sicure, in cui ha salvato due persone che stavano annegando. Tante soddisfazioni e qualche momento difficile: «Ho incontrato ragazzi che un tempo scorrazzavano coi motorini truccati, ora -diventati adulti- mi elogiano perché sono riuscito a trasmettere loro il rispetto delle regole. Mi ha invece segnato, la scorsa estate, prestare servizio dopo l'incidente che a Borgo San Giovanni è costato la vita a Catia Mori. Ho dovuto recintare il perimetro, il marito non voleva staccarsi così l'ho lasciato stare». A proposito di incidenti, non si è ancora spenta l'eco dello scontro che a dicembre ha causato la scomparsa della giovanissima Chiara Pavanello, mentre si trovava in bici elettrica nei pressi del McDonald's: Danilo Bellemo raccomanda ai colleghi della polizia locale di insistere con i controlli sulle biciclette a pedalata assistita, che hanno sostituito negli anni i motorini truccati. «Anche se se siamo sotto organico -parla ancora da agente della polizia locale- non chiudiamo gli occhi. E raccomandiamo sempre di tenere accese le luci di posizione quando è buio». Al simpatico Danilo la riconoscenza di Chioggia Azzurra e dei suoi lettori, ora il meritato riposo.

9 commenti:

  1. E ovviamente nessun sostituto. Poi non lamentiamoci delle auto in sosta vietata o delle bici senza fari. E' da 15 anni (sindaco Guarnieri) che non viene fatto un concorso per agente. Vi pare serio?
    Comunque, bravo Danilo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tutte le amministrazioni abbiano abbondantemente sottostimato le conseguenze dei mancati investimenti sul corpo di polizia municipale possiamo concordare tutti, però nn è vero che non siano stati fatti bandi, l'ultimo è dell'estate scorsa dove , se non ricordo male, per sei posti ( stagionali) erano passati solo in tre, che poi hanno rinunciato e la stessa cosa con numeri più grandi è accaduta al bando del comune di Venezia. Il vigile urbano ha ormai gli stessi compiti di pubblica sicurezza, le stesse responsabilità ma sono meno pagati e sono meno tutelati di tutte le altre forze dell'ordine. Non stupiamoci se i giovani preferiscono fare altro.

      Elimina
    2. « Non stupiamoci se i giovani preferiscono fare altro. » dici tu.
      Proprio a quell’ultimo concorso che tu hai accennato si sono presentati in più di 100 e, ricordiamoci che era a tempo determinato, provvisorio per la stagione estiva.
      Facciano un VERO concorso a tempo pieno, vedrai quante domande pioverebbero da tutt’Italia.

      Elimina
  2. GRANDE SCERIFFO! CI MANCHERAI

    RispondiElimina
  3. Andrea, confondi le selezioni per stagionali, effettivamente fatte (anche se non tutti gli anni), con i concorsi a tempo indeterminato, molto piu' appetibili per qualsiasi giovane diplomato o laureato. Se venisse fatto un concorso per vigili in pianta stabile sarebbe il primo dal 2002.

    RispondiElimina
  4. Leviamo i vigili dagli uffici facciamoli lavorare per quello che sono stati assunti, almeno fino a nuovi concorsi per vigili urbani ed impiegati!con questo non voglio sminuire l'egregio lavoro svolto dai vigili negli uffici,ma inserirli dove momentaneamente c'è più bisogno!un mio vecchio amico vigile mi diceva sempre che i vigili sono il biglietto da visita delle citta'. Con l'occasione vorrei ricordare che la macchina di servizio senza lampeggianti e sirena inseriti ha gli stessi doveri e diritti di una vettura civile!! Con la differenza che il controllore de infrange la legge dovrebbe avere una punizione superiore!buon proseguimento per il nuovo anno a tutti��

    RispondiElimina
  5. In quelli che tu chiami uffici non si fanno attivita' che possono essere svolte da impiegati. Ad esempio i controlli commerciali, edilizi, ambientali ecc sono tutte attivita' previste per legge ma fatte da operatori diversi da quelli della viabilita'. Non cadiamo nel solito errore. Ormai la polizia locale e' cambiata (leggi quest'articolo interessante: http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2017/11/28/ue-a-fianco-polizia-localeitalia-la-equipari-ad-altre-forze_1cf55c14-0ba5-47f5-af37-d2bbca4f52fb.html). Scusa, ma negli uffici di un comando compagnia carabinieri hai mai visto qualche impiegato?

    RispondiElimina
  6. Buona meritata pensione al mitico vigile Bellemo.
    La vecchia coppia : Bellemo e Zambon e chi li dimentica!

    RispondiElimina
  7. Se,se,lavoro,controlli, etc.non confondiamo polizia municipale con la polizia di stato o i suo compito tutti bravi ma ognuno il suo compito��

    RispondiElimina

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.