mercoledì 3 gennaio 2018

TG AZZURRA: IL PESTAGGIO AL DJ FIDELFATTI FINISCE IN DENUNCE. DENTRO O FUORI DAL LOCALE? DOMANI LA VERITÀ DEL BARINTO - EDIZIONE DI MERCOLEDÌ 3 GENNAIO 2018

Nel numero odierno:

- il pestaggio al dj Fidelfatti finisce in denunce. Dentro o fuori dal locale? Domani la verità del Barinto → l'articolo continua su questo link;

- il solito Bruno Duse ha tentato la rapina al Tigotà di Chioggia, ma la cassiera lo ha messo in fuga urlando → l'articolo continua su questo link;

- MoVimento 5 Stelle: alle primarie per i parlamentari si candida anche Gilberto Boscolo, segretario di Ferro → l'articolo continua su questo link;

- il "mitico" vigile Danilo Bellemo va in pensione e raccomanda ai ragazzini: «Accendete le luci delle bici» → l'articolo continua su questo link;

- meteo Brollo: proseguono gli sviluppi variabili del blando anticiclone in atto, con nebbie persistenti e nuvolosità velata. Un tempo simile permarrà fino a venerdì, quando verrà scalzato da una profonda depressione atlantica che nei prossimi giorni alimenterà venti meridionali dall'Africa, i quali provocheranno umidità e notevole rialzo delle temperature (anche a 15 gradi) specie nel fine settimana. Quindi l'inverno si prende una lunga pausa, fino al 12-13 gennaio almeno. La fase più problematica dovrebbe avvenire tra martedì e mercoledì prossimo, ma il nordest potrebbe rimanere ai margini delle perturbazioni: non si intravedono per ora fasi piovose degne di nota.

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.