mercoledì 31 gennaio 2018

TG AZZURRA: I SOLITI VANDALI DEVASTANO I LAMPIONI LUNGO IL LUSENZO, DENUNCIATI - EDIZIONE DI MERCOLEDÌ 31 GENNAIO 2018

Nel numero odierno:

- i soliti vandali devastano lampioni lungo il Lusenzo e alcuni segnali stradali a Sottomarina. Sono stati denunciati → l'articolo continua su questo link;

- termina il budget, Datamedica sospende le prestazioni convenzionate. Guarnieri: "Garantire il diritto alla salute" → l'articolo continua su questo link;

- ventitre concessioni per il commercio itinerante lungo la battigia. Si possono richiedere fino al 15 marzo prossimo → l'articolo continua su questo link;

- Fondazione Clodiense finanzia progetti contro il disagio minorile, per valorizzare centri storici, natura e turismo → l'articolo continua su questo link;

- meteo Brollo: in vista un cambio di scenario, con l'alta pressione azzorriana che si defila e lascia aperto lo spazio per la discesa di aria artico-marittima e di correnti nord atlantiche. La fase che si apre è instabile e dinamica: da domani possibili piogge e vento, già dal pomeriggio di oggi i cieli si coprono. Dapprima giovedì i venti occidentali, poi da venerdì mattina la bora spazzeranno via l'umidità. Entro sabato-domenica sarà attiva una seconda perturbazione, più incisiva: domenica sera e notte questa farà abbassare ulteriormente le temperature e pure la quota neve, a livello pianeggiante. Oggi le temperature permangono fresche, con nubi alte che lentamente daranno luogo all'inverno.

Nessun commento:

Posta un commento

Chioggia Azzurra suggerisce ai gentili lettori la registrazione di un proprio account Google -anche attraverso uno pseudonimo- con il quale commentare gli articoli, al fine di favorire una miglior comprensione dell'identità digitale tra utenti. Non è nostra intenzione schedare o rintracciare in qualche modo chi commenta anonimamente; anzi lasciamo in tal senso la massima libertà al lettore di non declinare le proprie generalità, restando però nell'ambito del buon gusto e della corretta educazione nel commentare senza offendere alcuno. Siamo certi di essere compresi in questa esigenza, e per questo Chioggia Azzurra ringrazia.